Connettiti con

Politica

Pista di elisoccorso all’ospedale di Biancavilla, l’Asp affida la progettazione

L’opera, richiesta e attesa da anni, costerà 500mila euro e sarà realizzata su un’area di 1225 mq

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Affidato l’incarico per la progettazione dell’aviosuperficie dell’Ospedale di Biancavilla. L’opera sarà realizzata nella parte sommitale dell’area ospedaliera, per un totale di 1225 mq.

I lavori saranno realizzati con fondi del Bilancio aziendale, per un importo complessivo di oltre 500mila euro, ivi compresi i lavori di bonifica e sicurezza ambientale. In corso anche la progettazione della ristrutturazione del padiglione B del nosocomio che ospiterà i reparti di Medicina e Laboratorio analisi.

«Con questi investimenti – afferma il direttore generale dell’Asp di Catania, dott. Maurizio Lanza -, in armonia con le linee di indirizzo del Governo regionale, puntiamo a consolidare le reti assistenziali del territorio, in modo da erogare una moderna assistenza medica e a dare un forte impulso alla capacità di risposta del sistema sanitario della nostra provincia in caso di emergenza. Per l’Ospedale di Biancavilla abbiamo previsto anche un programma di investimenti per l’adeguamento e l’innovazione tecnologica».

L’opera è attesa da anni. La richiesta per la sua realizzazione si deve alla battaglia di Carmelo Greco, che ha mosso migliaia di persone del comprensorio. Una battaglia cominciata all’indomani della morte del figlio Giuseppe, in un incidente autonomo a pochi passi dall’ospedale.

In una nota, il sindaco Antonio Bonanno esprima la sua soddisfazione: «Era uno dei punti programmatici principali della mia amministrazione. E’ un bene per tutta la cittadinanza apprendere che sarà ripristinato l’ufficio ticket, all’Asp abbiamo rappresentato i disagi che l’assenza di un servizio del genere comportava».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Vincenzo Giardina lascia il Consiglio Comunale, subentra Giuliana Pennisi

L’esponente politico di Fratelli d’Italia mantiene la carica di assessore ed il ruolo di vice sindaco

Pubblicato

il

Vincenzo Giardina lascia il ruolo di consigliere comunale e dà spazio a Giuliana Pennisi, che si era candidata nella lista “Biancavilla mi piace”. Giardina, esponente di Fratelli d’Italia, si dimette da consigliere, ma resta assessore in Giunta, peraltro con il ruolo di vicesindaco attribuitogli dal primo cittadino Antonio Bonanno.

«La fiducia accordatami dal sindaco con la nomina a vice sindaco -spiega Giardina- non mi permette di svolgere al meglio entrambi i ruoli».

Da qui la scelta delle dimissioni dall’assemblea cittadina, nella quale si era insediato quale primo degli eletti della lista.

«Sono orgoglioso di aver ricoperto questa carica e di essermi impegnato, nei limiti delle mie possibilità, nel dare il mio contributo a questa importante assemblea elettiva. In questi anni -specifica Giardina- insieme a tutti i miei colleghi consiglieri e tutta l’amministrazione, abbiamo varato tantissimi atti amministrativi volti esclusivamente a migliore la nostra amata città».

«A fine 2022 -ricorda ancora Giardina- con l’approvazione di un transazione, su un debito molto oneroso ereditato dalla passata amministrazione, abbiamo anche messo fine ad una situazione di difficoltà economica e finanziaria dell’Ente portando a termine l’obiettivo del risanamento dello stesso e garantendo per gli anni avvenire una serena pianificazione ed organizzazione della macchina amministrativa».

Alla prima seduta consiliare utile, l’insediamento di Giuliana Pennisi, alla sua prima esperienza politico-istituzionale. «Sono certo che chi mi sostituirà -dice Giardina- sarà assolutamente all’altezza del ruolo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.