Connettiti con

Cronaca

In casa con mezzo chilo di marijuana, condannato a 18 mesi di reclusione

Il blitz dei carabinieri in via Manzoni è del luglio 2017, la droga era pronta per dividerla in 3000 dosi

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Un pregiudicato di 39 anni, Nicolò Parisi, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Biancavilla, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Catania.

L’episodio che gli viene contestato risale al luglio 2017, quando i militari notarono un eccessivo  viavai di giovani “clienti” dall’abitazione dell’uomo e da quella di un complice, Antonio Galvagno, in via Manzoni. Dopo perquisizione domiciliare, fu trovato e sequestrato oltre mezzo chilo di marijuana. Una quantità da cui sarebbero state ricavate 3000 dosi da smerciare al dettaglio.

Rinvenuti pure bilancini elettronici di precisione e materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in vendita.

Riconosciuto colpevole dai giudici etnei di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, il 39enne dovrà scontare la pena comminatagli equivalente ad 1 anno e 6 mesi di reclusione. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere catanese di Piazza Lanza.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Da una cicca di sigaretta all’incendio, soccorse due ragazze a Biancavilla

Intervento dei vigili del fuoco in un’abitazione di via Greco Sicula, nel quartiere “Cristo Re”

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Una sigaretta che si pensava spenta nel posacenere finisce nella spazzatura, posta in sacchetti sul balcone, al primo piano di un’abitazione. Qualche minuto e si sprigionano fiamme e fumo. È accaduto in via Greco Sicula, a Biancavilla, nel quartiere della parrocchia Cristo Re.

Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, che hanno messo in sicurezza i luoghi. Sul posto anche agenti della polizia locale.

Un’ambulanza del 118 con medico a bordo è stata chiamata per dare soccorso a due sorelle di 11 e 14 anni, le uniche che erano in casa. Avevano respirato i fumi e per precauzione si è preferito sottoporle all’esame medico. Per loro, comunque, nulla di grave. Non è stato necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”.

Quanto alla casa, al di là dei luoghi anneriti dal fumo, per fortuna resta agibile e quindi abitabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti