Connettiti con

News

Netto calo di contagi a Biancavilla, organizzato un nuovo screening

Rispetto all’ultimo bollettino si registrano 54 positivi in meno, il sindaco: «Cauta soddisfazione»

Pubblicato

il

«A Biancavilla oggi si registra una netta diminuzione del numero dei contagiati: 287 contro i 341 dell’ultima rilevazione».

Lo rivela il sindaco Antonio Bonanno, che aggiunge: «È un decremento che accolgo con cauta soddisfazione perché constato dai numeri che è aumentato il numero dei guariti, grazie a questo il nuovo conteggio è in sensibile calo».

«Anche in questi giorni di “zona rossa”, comunque, si sono registrati casi di positività. Aspettiamo di sapere com’è andata, sotto l’aspetto epidemiologico, a Pasqua e Pasquetta», specifica il primo cittadino.

Per sabato 10 e domenica 11 l’amministrazione ha promosso un nuovo screening nella sede del Com. È destinato ai cittadini e alla popolazione scolastica. Si può prenotare il test rapido all’indirizzo mail già conosciuto: emergenzacovid@comune.biancavilla.ct.it.

«Non cambia il nostro “modus operandi”: verifichiamo i nuovi casi di positività e –sottolinea Bonanno– ogni volta che troviamo un nuovo contagiato risaliamo al nucleo familiare per tracciare la diffusione del virus».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
2 Commenti

2 Commenti

  1. Antonella

    8 Aprile 2021 at 0:16

    Falso, diversi screening sono stati aperti anche al resto della popolazione, in maniera del tutto gratuita. Io non ho bambini in età scolastica e ho usufruito di due tamponi, dopo essermi prenotata. Non lamentiamoci sempre e soprattutto prima di fare affermazioni false, informatevi.

  2. Jho

    7 Aprile 2021 at 15:34

    Questi screening sono sempre riservati alla popolazione scolastica, mentre il semplice cittadino per fare un tampone deve pagare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Alunno positivo al virus, in quarantena una classe della “Antonio Bruno”

Provvedimento di routine applicato all’Istituto comprensivo per arginare la diffusione Covid

Pubblicato

il

Un alunno è risultato positivo al virus e la sua classe è finita in quarantena. Un atto di prevenzione, come da protocollo. È successo all’Istituto comprensivo “Antonio Bruno”.

Il provvedimento è stato adottato a pochi giorni dalla riapertura delle scuole a Biancavilla (quelle fino alla prima media), dopo lo stop imposto con ordinanza dal presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci.

La tempistica con cui è emersa l’infezione all’alunno, quindi, lascia ampiamente supporre che il contagio sia avvenuto prima del nuovo avvio dell’attività didattica in presenza.

Ad ogni modo è stato applicato un protocollo ormai noto e sperimentato fin da settembre nelle scuole biancavillesi. Scuole che periodicamente si sono ritrovate con alunni contagiati e con la necessità di isolare compagni di classe ed insegnanti, nel tentativo di arginare la diffusione del virus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili