Connettiti con

Politica

Nicola Tomasello nominato commissario della Lega: «Impegno rivolto agli ultimi»

Anastasio Carrà: «A Biancavilla continua e cresce il nostro radicamento, andiamo avanti con tanta fiducia».

Pubblicato

il

Il commissario provinciale della Lega, Anastasio Carrà, alla presenza di Fabio Cantarella, quale responsabile “Enti Locali Sicilia Orientale”, ha ratificato la nomina di Nicola Tomasello, noto riferimento della comunità locale e già presidente del Consiglio Comunale, quale commissario cittadino della “Lega-Salvini Premier” per la città di Biancavilla.

Ne danno notizia con un comunicato i vertici catanesi dei “salviniani”. Assieme a Tomasello, i soci fondatori della sezione locale sono Alessio Gemma, Marco Lipari Galvagno, Francesco Cammarda e Alfio Falcone.

«Ho dedicato la mia intera vita alla mia comunità – dichiara Tomasello – indirizzando il mio impegno primariamente verso gli ultimi. Con la Lega ed il grande coraggio di Matteo Salvini sono sicuro che anche i nostri territori potranno finalmente riscattarsi».

«Ogni uomo di buona e sana volontà – afferma Anastasio Carrà – è sempre una grande risorsa. A Biancavilla continua e cresce il radicamento della Lega in provincia di Catania. Andiamo avanti con tanta fiducia. Matteo Salvini e Stefano Candiani, nostro commissario regionale, al meglio rappresenteranno le reali esigenze ed i progetti da realizzare per il futuro della Sicilia».

La nascita della Lega a Biancavilla risale al maggio 2019. Nascita in occasione della quale Tomasello era stato già scelto quale coordinatore del gruppo fondatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Pippo

    23 Gennaio 2020 at 20:53

    Ma vergognatevi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Rimosso lo spartitraffico di viale dei Fiori, presto l’avvio dei lavori definitivi

Decisione presa dopo l’effetto “galleggiante” delle barriere in plastica causato dalle piogge

Pubblicato

il

Lo spartitraffico “New Jersey” di viale dei Fiori è stato rimosso. La barriera, costituita da elementi in plastica, era stata posata in via sperimentale lo scorso mese. L’allagamento del solito tratto di strada, causato dalle piogge, ha reso “galleggiante” i separatori di corsia. Da qui, la decisione dell’amministrazione comunale della loro rimozione.

Nei prossimi mesi, tuttavia, sono in programma degli interventi radicali che dovrebbero risolvere del tutto il problema degli allagamenti. Cosa che accade fin dall’inaugurazione del maggio 2017 dell’arteria stradale, costata 1 milione e 500mila euro e realizzata come via di fuga per ragioni di protezione civile in casi di emergenza e calamità. Una motivazione paradossale, che stride con gli effetti pericolosi che si verificano ad ogni acquazzone.  

«Pasticci ereditati, lavori in gara a settembre»

Sulla questione è tornato ad intervenire il sindaco Antonio Bonanno con una nota inviata alla stampa.

«All’atto del mio insediamento- ricorda Bonanno– con le casse comunali svuotate e con milioni di debiti da pagare, non abbiamo potuto affrontare subito la questione semplicemente perché i soldi non c’erano. Lo abbiamo fatto in tempi più recenti, riuscendo ad aggiudicarci un sostanzioso finanziamento di 400mila euro grazie al quale riusciamo ora a intervenire. Ultimato il progetto necessario, infatti, ci siamo mossi per ottenere il finanziamento e, adesso, ci avviamo finalmente ad attuare un intervento strutturale. I lavori a settembre vanno in gara in modo da poter dare inizio ai lavori nella stagione autunnale».

L’intervento prevede, da una parte, la posa di una vasca di laminazione per la raccolta delle acque lungo Viale dei Fiori e, dall’altra, la realizzazione di un sistema di captazione delle acque nella zona a nord “Cartalemme”. Per la messa in sicurezza della strada, inoltre, è stato ottenuto un altro finanziamento di 1,3 milioni. Si attende la gara: inizio dei lavori previsto a dicembre.

«Ai consiglieri comunali d’opposizione ricordo –sottolinea il sindaco– che quella strada non in perfette condizioni, non è opera nostra, ce la siamo ritrovata. Gli altri fanno i pasticci e a noi tocca risolverli. Lo facciamo volentieri, per il bene dei cittadini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili