Connect with us

Associazionismo

Tra i ruderi della chiesa della Badia “rivive” il presepe e l’antica Betlemme

Quarta edizione dell’evento organizzato dall’associazione “Mondo Nuovo” in un contesto suggestivo

Pubblicato

il

© Foto di Chiara Rapisarda
di Giuseppe Gugliuzzo

Tante presenze alla prima serata del “presepe vivente” a Biancavilla, giunto alla quarta edizione e con tutte le caratteristiche per trasformarsi in una piccola tradizione cittadina.

L’iniziativa è stata allestita nella suggestiva cornice dei ruderi della chiesa della Badia e degli spazi attigui (consolidati su intervento della Sovrintendenza ai Beni culturali ed ambientali con lavori completati lo scorso anno).

L’organizzazione si deve all’associazione culturale “Mondo Nuovo”, una onlus guidata dalla presidente Rosi Monforte. Un gruppo di giovani, quasi tutti appartenenti alla parrocchia Annunziata di Biancavilla, che da 20 anni circa si impegnano ad annunciare il Vangelo e il messaggio cristiano attraverso musical, concerti e adesso il presepe.

Taglio del nastro, alla presenza del sindaco Antonio Bonanno e di tanti biancavillesi.

L’associazione “Mondo Nuovo”, dopo le prime edizioni del “presepe vivente” nelle viuzze vicine alla chiesa di San Giuseppe, ha voluto offrire, ancora una volta, in un’altra location caratteristica del centro storico, la rievocazione della città di Betlemme durante la nascita di Gesù. Un’atmosfera particolare per catapultare il visitatore indietro nel tempo, attraverso la riscoperta di antichi mestieri, profumi e sapori con piccole degustazioni di prodotti tipici delle nostre campagne e dei nostri vigneti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Associazionismo

Beni di prima necessità per gli indigenti: tre associazioni lanciano la raccolta

Iniziativa di solidarietà dei volontari della Gepa Sicilia, della Onlus Protezione Civile Biancavilla e di “Security”

Pubblicato

il

Quando si va a fare la spesa (tenendo conto di tutte le raccomandazioni al riguardo), si può fare anche un piccolo gesto di solidarietà, acquistando prodotti di prima necessità da destinare a persone bisognose.

L’iniziativa di raccolta di generi a lunga scadenza è lanciata dal coordinamento di tre associazioni di volontariato (Gepa, Onlus Protezione Civile Biancavilla e Security), che si sta adoperando affinché possa essere effettuata una raccolta di beni da destinare alle fasce più deboli, che non percepiscono i sussidi statali (ad esempio il Reddito di cittadinanza).

«Chiunque ha la possibilità di effettuare la donazione di beni, sia alimentari che per l’igiene personale, per adulti e bambini, li potrà consegnare –questo l’appello– a partire da sabato 28 marzo, dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 18:00 alle 20:00, presso la sede della Gepa Sicilia, sita in via Fratelli Bandiera 21».

I volontari confidano pure «nella generosità delle attività commerciali di Biancavilla che saranno di grande aiuto».

Un primo quantitativo di prodotti è nella disponibilità dei volontari e sarà distribuito a famiglie che hanno necessità, a maggior ragione in un periodo in cui le attività lavorative sono bloccate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere...

Associazionismo

I “carusi de scaluna” dopo vent’anni (ri)cantano “Un mondo con un cuore”

Emergenza “coronavirus”, un video e un canto di speranza da parte dei “giovani” della chiesa madre

Pubblicato

il

Nell’anno giubilare del 2000, il gruppo giovanile della basilica ”Maria Santissima dell’Elemosina” di Biancavilla aveva pensato di fare gli auguri di Pasqua a tutti i cittadini con un video musicale e con un brano dal titolo “Un mondo con un cuore”.

Oggi, a 20 anni di distanza da quella registrazione, gli stessi ragazzi… diventati adulti (tanti sposati e con figli), hanno realizzato, ognuno senza uscire da casa propria, un nuovo video per poter dare forza e supporto a tutti cittadini di Biancavilla, in questo delicato momento storico dovuto all’emergenza “coronavirus”.

«Pensiamo che –sottolineano– il testo di “Un mondo con un cuore” sia un vero messaggio di forza e di rinascita per tutti gli italiani». Da qui un finale con l’augurio “Andrà tutto bene”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere...
Advertisement

Nero su Bianco Edizioni

UNA VITA ANCORA PIU' BELLA Memorie di un sopravvissuto. Lettere e riflessioni inedite di Gerardo Sangiorgio, il biancavillese deportato nei lager nazisti per avere detto "no" alla Repubblica di Salò. La sua è la vicenda di un "Internato Militare Italiano" raccontata nel nuovo libro di "Nero su Bianco", curato da Salvatore Borzì con prefazione di Francesco Benigno e contributi di Liliana Segre, Massimo Cacciari, Luciano Canfora ed altri esponenti della cultura italiana.

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili