Connettiti con

Fuori città

«Insieme oltre le barriere… mentali», incontro tra “Cenacolo” e Lions club

Pubblicato

il

La Comunità terapeutica assistita “Cenacolo Cristo Re” di Biancavilla, unitamente al Lions Club di Trecastagni, hanno organizzato nella sede del comune pedemontano un incontro-confronto sul tema “Lo Sport abbatte le barriere… mentali – Racconto di un’esperienza condivisa”.

Dopo i saluti del presidente del Club ospitante, Eugenio De Luca, ha preso la parola Giosuè Greco, direttore generale dell’Opera Cenacolo, che ha elogiato la collaborazione, già da tempo avviata tra le due realtà associative, rivolta ad organizzare degli eventi sportivi non agonistici a favore dei disabili psichici.

A seguire, gli interventi del pedagogista Salvuccio Furnari, dell’educatore della Cta Filadelfio Grasso e della psichiatra Vera Trassari, che nelle loro relazioni hanno evidenziato, dai vari punti di vista specifici per ruolo e funzioni, i vantaggi dei percorsi riabilitativi e clinico-socio-pedagogici da parte degli utenti attraverso le pratiche sportive.

Toccanti sono state le testimonianze di alcuni utenti ospiti nella comunità residenziale, per l’occasione accompagnati da Daniele Greco, che hanno raccontato, emozionando i presenti, la loro partecipazione al torneo di calcetto a cinque “In campo… con un pizzico di follia!”, svolto a Biancavilla con il coinvolgimento di diverse strutture riabilitative del territorio etneo, organizzato dai Clubs della V circoscrizione del Lions International Distretto Sicilia.

Le conclusioni sono state sintetizzate da Salvo Giacona, past presidente del Consiglio dei Governatori che ha evidenziato la sinergia tra Lions ed Enti che operano a favore delle persone con difficoltà, rilevando il tema internazionale del Lions “We serve – Sport e integrazione”.

Nell’occasione, la Cta ha donato un pannello fotografico riepilogativo dei momenti salienti del torneo calcistico, ricevendo dal presidente il guidoncino del Club.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cultura

Un biancavillese nominato a capo del Conservatorio Santa Cecilia di Roma

Prestigioso incarico per il prof. Antonio Marcellino, sovrintendente dell’Orchestra sinfonica siciliana

Pubblicato

il

di VITTORIO FIORENZA

Antonio Marcellino, biancavillese, sovrintendente dell’Orchestra sinfonica siciliana, è stato nominato presidente del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, prestigiosa istituzione fondata nel 1875 con radici che risalgono al XVI secolo. Un’istituzione che ben conosce, avendovi insegnato organologia per sei anni, dal 2010 al 2016.

La notizia è stata diffusa dalla pagina facebook del Conservatorio “Vincenzo Bellini”, dove Marcellino insegna storia della musica. Tra i primi a formulare le congratulazioni, anche l’orchestra di fiati “Toscanini” di Biancavilla.

Diplomato in pianoforte, laureato in musicologia e specializzato in paleografia e filologia musicale, Marcellino è stato anche professore a contratto nelle università “Tor Vergata”, Messina, Catania e Calabria, oltre che al politecnico internazionale di Vibo Valentia.

Attualmente è anche presidente del Festival Internazionale del Val di Noto “Magie barocche” (i cui eventi sono stati ospitati pure a Biancavilla) e membro della Commissione per la musica sacra dell’Arcidiocesi di Catania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili