Connettiti con

News

Sos da Viale dei Fiori allagato: «Siamo alle solite, si intervenga»

Pubblicato

il

«Si intervenga perché così non è una situazione normale». A scrivere a Biancavilla Oggi è un biancavillese che è residente in una traversa di viale dei Fiori e lo fa per porre all’attenzione, per l’ennesima volta, il problema dell’allagamento del tratto di strada. Un’arteria progettata e sistemata come via di fuga in caso di emergenza e che invece diventa una trappola per gli automobilisti in caso di pioggia.

«Dalla precedente amministrazione –aggiunge il nostro lettore– non abbiamo avuto alcuna spiegazione né comunicazione. Nulla di nulla. Chiediamo a quella nuova di farsi carico di interventi risolutivi».

Biancavilla Oggi è stata la prima testata a fare emergere le anomalie dei lavori eseguiti ed ha denunciato fin da subito questa assurda situazione. Basta leggere le “puntate precedenti” presenti nel nostro archivio. Qui sopra uno dei tanti video che abbiamo pubblicato.

Ha ragione il nostro lettore: la precedente amministrazione non ha dato risposte e si è trincerata dietro i “no comment”, nonostante in un primo momento avesse negato l’evidenza. All’attuale amministrazione, l’onere di provvedere alla soluzione del problema.

Da parte sua, il sindaco Antonio Bonanno ha rilasciato una dichiarazione al riguardo: «Su Viale dei Fiori, dopo questo ennesimo allagamento dovuto alla bomba d’acqua abbattutasi nel pomeriggio, la situazione resta davvero inaccettabile. Mi sono recato personalmente sul posto, assieme al vice-sindaco Mario Amato, ed ho verificato come quella zona diventi una enorme piscina nella quale automobilisti e residenti finiscono inevitabilmente in trappola. Con tutti i rischi che ne conseguono. Dal nostro canto, abbiamo già attivato le procedure per programmare tutta una serie di interventi che ci porti a trovare una soluzione che possa essere finalmente quella definitiva. Non è purtroppo semplice farlo in tempi brevi. Ma i biancavillesi sappiano che ci siamo messi al lavoro in tal senso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

Impennata Covid, a Biancavilla il 30% di casi in più negli ultimi 15 giorni

Sono 183 i biancavillesi con positività al virus: +32 “nuovi ingressi” registrati in due settimane

Pubblicato

il

Non se ne parla, i “bollettini” hanno interrotto la loro periodicità. Ma il Covid non arretra. Anzi, secondo gli ultimi dati verificati da Biancavilla Oggi, nella nostra città c’è –in linea con il trend nazionale– un aumento dei nuovi casi.

Se confrontiamo le statistiche delle ultime due settimane, l’incremento dell’incidenza della positività al coronavirus è balzata di circa il 30%. Se 15 giorni fa, le persone positive a Biancavilla erano un centinaio, adesso quelle registrate sono 183. Nello specifico, i “nuovi ingressi” sono 32, quindi circa il 30% in più rispetto a due settimane fa.

Un salto non indifferente. Ma il dato –riferito al quadro offerto dall’Asp di Catania e dalla struttura commissariale Covid– è da ritenere sottostimato. C’è una realtà sommersa. A causa dei test che si fanno a casa, tanti casi di positività non vengono comunicati ufficialmente o arrivano alle autorità sanitarie con ritardo.

Da qui, la necessità della prevenzione e delle accortezze da seguire quando si frequentano luoghi pubblici. E per chi rientra nel target di età o di “fragili” condizioni di salute, l’opportunità della quarta dose del vaccino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili