13112018GOODNEWS:

Via V. Emanuele, un fiume in piena Danni alle Vigne, asfalto squarciato

Non è stata soltanto una bomba d’acqua. Pure la grandine si è abbattuta su Biancavilla, in questo strambo Ferragosto. Il video che pubblichiamo mostra via Vittorio Emanuele, proprio davanti al palazzo comunale, trasformata in un fiume in piena.

Scene così si sono viste in tutte le zone del paese. I punti nevralgici sono ormai noti: da viale dei Fiori a via Siracusa. Tombini saltati hanno reso la viabilità particolarmente pericolosa. La furia dell’acqua accumulatasi ha spappolato persino l’asfalto, squarciando lunghe porzioni di strada, come è accaduto in via degli Agrumeti, non lontano dalla zona Fontana Vecchia (foto sotto). I grossi chicchi di ghiaccio, poi, hanno causato danni alle zone Vigne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 COMMENTI PUBBLICATI PER QUESTO ARTICOLO:
Via V. Emanuele, un fiume in piena Danni alle Vigne, asfalto squarciato

  1. Giuseppe ha detto:

    come posso inviarvi una foto che ritrae uno dei tanti pozzetti completamente occlusi e il video di ieri sera al Viale dei Fiori?
    Qualcuno è o no responsabile dei lavori al Viale dei Fiori? E’ corretto e, sopra tutto, legale lasciare così un’importante arteria che diventa un fiume in piena? Nessuno si interessa di accertare come sono stati fatti i lavori? Perché non ci sono pozzetti per l’acqua piovana a sufficienza? Che ci siano degli errori nella costruzione della strada è lampante ma perché le domande dei cittadini debbono rimanere senza risposte?

  2. Giuseppe ha detto:

    Buongiorno ieri sera in viale dei fiori, con le auto, siamo stati costretti a passare con una ruota sul marciapiede perché la zona era pericolosa e quasi impercorribile, al pomeriggio ho notato che è saltato un pezzo di asfalto. Considerando la sua recente costruzione e la quasi assenza di sistemi di raccolta delle acque piovane sono inaccettabili.
    Così come non si può accettare che, forse, anche centinaia di tombini sono completamente occlusi da terra e spazzatura varia.
    Lo “scarica barile” non può essere accettato! Il Comune, o chi ne ha la competenza, deve ripulirli e renderli efficienti oltre a posizionare delle reti per evitare la fuori uscita di ratti anche di grossa taglia, a tal proposito dopo il loro ripristino va fatta una derattizzazione.

  3. Giovanni ha detto:

    Ci sono stati danni anche a sud di Biancavilla, negli agrumeti e nei ficodindieti.

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO