Connettiti con

Associazionismo

Un corso di preparazione per fare volontariato nei reparti dell’ospedale

Pubblicato

il

di Alessandro Rapisarda

Aiutare gli ammalati ricoverati in strutture sanitarie ed assisterli, magari con una semplice parola di conforto. Per farlo è necessario, però, un’adeguata formazione. La stessa che si propone di fornire il corso, aperto a tutti, organizzato a Biancavilla dai “Volontari ospedalieri italiani”.

Offrire una preparazione a chi desidera entrare nel mondo del volontariato, all’interno di ospedali, centri di prima accoglienza, strutture di riabilitazione, case di riposo: è uno degli obiettivi che si pone l’associazione, impegnata ormai da diversi anni anche all’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Biancavilla.

Con la collaborazione di diversi medici e della ormai riconosciuta esperienza dei volontari, l’attività formativa si terrà a Villa delle Favare. Le iscrizioni vanno fatte entro il 2 maggio, a fronte di un contributo di 10 euro, chiamando al 347.5116003.

Il corso sarà aperto il 5 maggio, alle ore 17, con gli interventi, tra gli altri, del direttore generale dell’Asp di Catania, Giuseppe Giammanco, e del direttore del Distretto ospedaliero Ct2, Giuseppe Spampinato.

Le lezioni si terranno il lunedì e il mercoledì, fino al 4 giugno. I relatori sono Dina Castronovo (presidente dell’associazione Voi), il prevosto padre Pino Salerno, l’assessore Luigi D’Asero, e i medici Maria Concetta Cannella, Gaetano Gulino, Michele La Greca, Dino Pennisi, Maurizio Platania, Giuseppe Reina, Maria Rosa Campagna e Simona Consoli.

Alla fine del corso verrà rilasciato ai partecipanti un attestato di qualifica per il volontariato sociosanitario, utile a chi desidera iniziare servizi di volontariato con l’associazione o con altre realtà simili o per chi desidera avvicinarsi in maniera professionale a chi vessa in condizioni di sofferenza, all’interno di strutture sanitarie.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Associazionismo

Anche al Comune di Biancavilla sventola la bandiera della Croce Rossa

Rappresentanti dell’organizzazione di volontariato ricevuti dal sindaco in vista della Giornata mondiale

Pubblicato

il

La bandiera della Croce Rossa di Biancavilla, in vista della Giornata mondiale dedicata all’associazione, consegnata al sindaco Antonio Bonanno.

Da due volontari appartenenti all’organizzazione, Piera Bucolo e Alfio Di Carlo, accompagnati dal responsabile Salvo Pulvirenti, sono stati ricevuti dal primo cittadino.

Il drappo è stato già esposto dal balcone del Palazzo comunale.

«È il segno tangibile –ha sottolineato il sindaco Bonanno– del ruolo ausiliario della Croce Rossa rispetto agli enti locali e pubblici poteri. A Biancavilla, in particolare, nell’ultimo anno di emergenza pandemica, con decine di volontari, la Croce Rossa ha offerto a tutta la città un instancabile supporto. Ciò che la Croce Rossa fa per la nostra comunità è davvero impagabile».

L’8 maggio ricorre la Giornata mondiale della Croce Rossa e Biancavilla, come in tantissimi altri enti locali, l’amministrazione comunale ha accolto l’invito dell’Anci (Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia) e della stessa Croce Rossa per questo gesto simbolico. Ma che ha l’intento di saldare il legame tra l’organizzazione di volontariato e la comunità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili