Connettiti con

Politica

Nuovo assessore entra in Giunta Nominata l’avv. Rosanna Di Paola

Pubblicato

il

rosanna-di-paola

Rosanna Di Paola, nuovo assessore della Giunta Glorioso

di Vittorio Fiorenza

La sua nomina viene attribuita al peso politico del consigliere Giuseppe Salvà e all’ascendente che quest’ultimo esercita sul sindaco Giuseppe Glorioso. L’avv. Rosanna Di Paola è la nuova assessora della giunta comunale di Biancavilla. Una giunta che, di fatto, diventa un monocolore Pd.

A firmare l’incarico è stato il primo cittadino e domani pomeriggio, nell’aula consiliare, è previsto il giuramento, che formalizzerà il riempimento della quarta casella assessoriale. Una casella vuota da quasi un mese, ovvero dalle dimissioni dell’assessore Rosanna Neri della lista autonomista “Volare per Biancavilla”.

La nomina di Di Paola, alla sua prima esperienza politico-istituzionale, non smuove di una virgola l’assetto che l’assemblea cittadina ha assunto da parecchio tempo con l’assenza di una maggioranza e una composizione di schieramenti che ha reso e rende i lavori d’aula pressoché impraticabili. Dieci consiglieri contro dieci. Da una parte quel che resta della coalizione di Glorioso, dall’altra le tre forze del Centrodestra e il gruppo misto con i quattro consiglieri ex sostenitori del sindaco.

Nessun tentativo del sindaco è andato in porto per costituire uno schieramento maggioritario. Le dimissioni della Neri avrebbero dovuto agevolare questo processo. Le indiscrezioni di Palazzo, confermate ai cronisti dal primo cittadino, avevano prefigurato un accordo con il gruppo misto e la nomina ad assessore del consigliere Vincenzo Chisari. Ma poi non se n’è fatto nulla.

Il bilancio sarebbe stato bocciato, stando ai numeri. Soltanto l’assenza di Ada Vasta (esponente del Ncd) per “causa parto” e la seduta convocata appositamente dal presidente Vincenzo Cantarella nei giorni della sua indisponibilità hanno salvato le sorti di Giunta e Consiglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. erica

    21 Ottobre 2016 at 15:22

    13 assessori sono tanti?chissà quanti ancora ne arriveranno di sto passo, visto che sono state promesse poltrone a chiunque portasse una manciata di voti. In questo caso si vede che il consigliere Giuseppe Salvà, da solo, ha più peso dei “fantastici4” che volevano la giunta tecnica, e invece hanno ottenuto solo pesci in faccia. Buon Lavoro al nuovo assessore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Rivoluzione nel centro storico di Biancavilla che diventa isola pedonale

Provvedimento sperimentale , il sindaco Bonanno: «Uno spazio libero da auto per cittadini e bambini»

Pubblicato

il

A partire da domenica 28 febbraio il centro storico cittadino sarà chiuso al traffico dalle 9 alle 13. Da Piazza Idria a Piazza Sant’Orsola, passando per Piazza Roma, il “cuore” della città diventa Isola pedonale riservata soltanto ai cittadini.

«È un progetto sperimentale – spiega il sindaco Antonio Bonanno – che la mia amministrazione ha deciso di avviare per ridare vivibilità all’ampio percorso del nostro centro storico. Valuteremo l’impatto e verificheremo se ci sono delle correzioni da apportare».

«Vorrei che i bambini e, più in generale, tutti i cittadini –specifica Bonanno– usufruissero degli spazi liberati dalle auto per mezza giornata. Penso anche a tutti i ciclisti per i quali tutto il percorso rappresenta una sorta di passeggiata ideale».

L’intervento è stato pianificato in collaborazione con il Comandante della Polizia municipale. Previste, nei casi di necessità, le alternative per non penalizzare quanti devono muoversi in auto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili