Connettiti con

Politica

Nuovo assessore entra in Giunta Nominata l’avv. Rosanna Di Paola

Pubblicato

il

rosanna-di-paola

Rosanna Di Paola, nuovo assessore della Giunta Glorioso

di Vittorio Fiorenza

La sua nomina viene attribuita al peso politico del consigliere Giuseppe Salvà e all’ascendente che quest’ultimo esercita sul sindaco Giuseppe Glorioso. L’avv. Rosanna Di Paola è la nuova assessora della giunta comunale di Biancavilla. Una giunta che, di fatto, diventa un monocolore Pd.

A firmare l’incarico è stato il primo cittadino e domani pomeriggio, nell’aula consiliare, è previsto il giuramento, che formalizzerà il riempimento della quarta casella assessoriale. Una casella vuota da quasi un mese, ovvero dalle dimissioni dell’assessore Rosanna Neri della lista autonomista “Volare per Biancavilla”.

La nomina di Di Paola, alla sua prima esperienza politico-istituzionale, non smuove di una virgola l’assetto che l’assemblea cittadina ha assunto da parecchio tempo con l’assenza di una maggioranza e una composizione di schieramenti che ha reso e rende i lavori d’aula pressoché impraticabili. Dieci consiglieri contro dieci. Da una parte quel che resta della coalizione di Glorioso, dall’altra le tre forze del Centrodestra e il gruppo misto con i quattro consiglieri ex sostenitori del sindaco.

Nessun tentativo del sindaco è andato in porto per costituire uno schieramento maggioritario. Le dimissioni della Neri avrebbero dovuto agevolare questo processo. Le indiscrezioni di Palazzo, confermate ai cronisti dal primo cittadino, avevano prefigurato un accordo con il gruppo misto e la nomina ad assessore del consigliere Vincenzo Chisari. Ma poi non se n’è fatto nulla.

Il bilancio sarebbe stato bocciato, stando ai numeri. Soltanto l’assenza di Ada Vasta (esponente del Ncd) per “causa parto” e la seduta convocata appositamente dal presidente Vincenzo Cantarella nei giorni della sua indisponibilità hanno salvato le sorti di Giunta e Consiglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. erica

    21 Ottobre 2016 at 15:22

    13 assessori sono tanti?chissà quanti ancora ne arriveranno di sto passo, visto che sono state promesse poltrone a chiunque portasse una manciata di voti. In questo caso si vede che il consigliere Giuseppe Salvà, da solo, ha più peso dei “fantastici4” che volevano la giunta tecnica, e invece hanno ottenuto solo pesci in faccia. Buon Lavoro al nuovo assessore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Pd e 5 Stelle: «Abbandono dei rifiuti, fenomeno diffuso: Bonanno intervenga»

Mozione presentata dai consiglieri comunali dei due gruppi, Alfio Distefano e Dino Asero

Pubblicato

il

Avviare una campagna di informazione e sensibilizzazione al corretto smaltimento dei rifiuti. E in caso di abbandono e deposito incontrollato, si disponga la confisca del mezzo utilizzato per il trasporto illecito dei rifiuti, ferme restando le sanzioni penali già previste.

Due direttive che il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle di Biancavilla chiedono di attuare all’amministrazione comunale. Lo fanno attraverso una mozione, a firma dei consiglieri Alfio Distefano e Dino Asero, che dovrà essere discussa dall’assemblea cittadina.

La presa di posizione dei due gruppi di minoranza si lega al diffuso malcostume di abbandono di rifiuti. Materiale di ogni genere lasciato indiscriminatamente in tutto il territorio di Biancavilla.

«Purtroppo –viene evidenziato– le zone interessate dal fenomeno oggi comprendono non solo le periferie, ma anche il centro storico, dove principalmente vengono abbandonati rifiuti da utenza domestica. Esternamente al territorio urbano si trovano discariche abusive generalmente con ingenti quantità di rifiuti di provenienza non domestica, dove si rinvengono inerti di lavorazioni e rifiuti pericolosi per l’ambiente».

«Tutto ciò –sottolineano Distefano e Asero– oltre a deturpare il decoro urbano, crea un danno ambientale ed economico al bilancio comunale poiché il costo di rimozione e smaltimento dei rifiuti grava annualmente sulle spalle dei cittadini onesti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili