Connettiti con

Biancavilla siamo noi

Un lettore di “Biancavilla Oggi”: «Siete unici, più piglio polemico»

Pubblicato

il

Blog Biancavilla siamo noi

Sono un assiduo lettore di Biancavilla Oggi, fin dalla sua fondazione. Di questo sito di informazione apprezzo la professionalità e la costanza con cui vengono date le notizia sui fatti di Biancavilla. Ma apprezzo molto di più lo stile che avete, nettamente differente da posizioni appiattite e inginocchiate o spudoratamente e noiosamente filo-istituzionali. Da questo punto di vista, siete unici e non c’è partita che possiate temere.

Proprio perché vi seguo e vi stimo, mi sia consento pure farvi qualche benevola critica. Noto uno squilibrio numerico di notizie di cronaca rispetto a quelle di politica o di vicende legate al palazzo comunale. Le prime sono di gran lunga superiori alle seconde. Secondo me è giusto trattare i temi della cronaca nera e immagino che sono quelli che fanno più “ascolto”. Ma mi piacerebbe altrettanta attenzione su ciò che i nostri “politici” combinano o su ciò che non combinano.

Da chi come Vittorio Fiorenza ha animato le discussioni biancavillesi durante l’amministrazione Cantarella con “Scusate il disturbo” (conservo nella mia libreria il relativo volume), mi aspetterei maggiore incisione e piglio polemico sull’esperienza Glorioso, a causa della quale Biancavilla ha fatto molti passi indietro su ogni fronte e spero venga liberata quanto prima.

Claudio D’Orto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Biancavilla siamo noi

«Chiusi in casa per causa Covid, nessuna risposta dagli operatori Usca»

Segnalazione di una mamma di Biancavilla: «Trattati come carne da macello, siamo esasperati»

Pubblicato

il

Devo segnalare, purtroppo, la mancanza di rispetto da parte degli operatori Usca. Mi sono ritrovata a dovere fare due telefonate di 50 minuti. Sono stata in attesa a lungo, senza ricevere risposta. Siamo persone che abbiamo necessità, dovuta a questo maledetto virus. Stiamo soffrendo a restare chiusi a casa.

Abbiamo chiamato per correggere degli errori fatti da loro, avendo messo in quarantena persone con ciclo vaccinale completo. Eppure non si degnano a risponderci.

Per favore, evidenziate questa situazione, nella quale si trovano altri come noi. Per favore, non siamo carne da macello. Non è giusto che veniamo trattati in questo modo al punto da esasperarci. Siamo persone che abbiamo bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili