Connettiti con

Cronaca

Tre incidenti in 24 ore a Biancavilla a causa di strade bagnate e dissestate

Pubblicato

il

auto-sul-marciapiedi-per-evitare-tombino

L’auto finita sul marciapiedi per evitare il “solito” tombino aperto in via Vittorio Emanuele (foto Video Star)

di Vittorio Fiorenza

Tre incidenti stradali, a Biancavilla, su strade rese pericolose dalla pioggia di queste ore. All’angolo tra via Antonio Gramsci e via Angelica, due ragazzi in sella ad uno scooter sono caduti violentemente a terra a causa del basolato scivoloso e dissestato. I due giovanissimi, soccorsi da alcuni abitanti del quartiere, se la sono cavata con alcune escoriazioni e qualche ammaccatura. Poco dopo, doloranti, sono risaliti sul mezzo a due ruote. Non avevano il casco.

Altro scooter caduto a terra sulla strada che porta in zona Vigne. Un giovane di 26 anni ha perso il controllo del mezzo, a causa di una pozza d’acqua. Ha riportato ferite al volto.

In via Vittorio Emanuele, un’auto è finita sul marciapiedi per evitare il solito tombino, poco dopo piazza Roma, che ad ogni acquazzone “vomita” acqua e melma, creando non pochi disagi. È così da anni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Biancavilla.

In via Austria, infine, un’anziana è caduta, battendo il gomito. Anche in questo caso, la causa è stata la strada bagnata.

LEGGI L’ARTICOLO

Maltempo, frolla un vecchio immobile vicino la chiesa di Sant’Orsola

GUARDA LE FOTO

Alberi spezzati e cartelloni divelti: effetti del maltempo a Biancavilla

BIANCAVILLA SIAMO NOI

Segnala un tombino pericolante, i vigili urbani: «Ma oggi è festivo»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. antonio furnari

    2 Novembre 2015 at 10:01

    vada per l’anziana caduta…ma per il resto mi pare si tratti dei soliti str**** che vanno a “3000” sul basalto…cadi con lo scooter e la macchina non frena…quimndi mi sembra un po’ ipocrita dire che la causa sia “solo” l’asfalto scivoloso e dissestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Volontari della parrocchia dell’Idria a sostegno degli alunni della “Sturzo”

“Pomeriggio insieme”: intesa tra padre Giovambattista Zappalà e la preside Concetta Drago

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Nel periodo post pandemia si è assistito ad un aumento di ragazzi con difficoltà nell’ambito scolastico. Una delle motivazioni possibili è da attribuire alla didattica a distanza. La Dad ha lasciato, infatti, segni evidenti nella fascia adolescenziale.

Nasce in questo contesto, a Biancavilla, l’iniziativa di collaborazione tra la parrocchia Santa Maria dell’Idria e la scuola media “Luigi Sturzo”.

Alcuni volontari della parrocchia, tra cui docenti, ex docenti e professionisti, si sono resi disponibili a dedicare un po’ del loro tempo per gli alunni che vogliono migliorare il loro bagaglio culturale. 

La proposta di collaborazione rivolta dal parroco don Giovanbattista Zappalà e la disponibilità dei volontari sono state accolte favorevolmente e con spirito di grande cooperazione dal dirigente scolastico Concetta Drago. 

Il gruppo di volontari è stato denominato “Pomeriggio insieme”, volendo rimarcare dunque che il suo scopo non è solo arrivare ad una formazione scolastica. Ma anche stare assieme, svolgendo attività ricreative, oltre quelle legate allo studio. 

Le attività si svolgeranno ogni settimana, da lunedì a venerdì, dalle 15.30 alle 17.00 e saranno aperte a tutti i ragazzi che lo vorranno. Ulteriori informazioni potranno essere chieste in parrocchia o a scuola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili