Connettiti con

Cronaca

Delicato intervento chirurgico per il 42enne ferito nel viale Europa

Pubblicato

il

di VITTORIO FIORENZA

Ha subìto un delicato intervento chirurgico ed ora si trova ricoverato in terapia intensiva post operatoria nel reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale “Cannizzaro” di Catania. La prognosi rimane riservata. Le sue condizioni sono monitorate costantemente. E in questi casi, l’arco delle 48 ore è fondamentale per comprendere l’evoluzione dei parametri vitali.

Il 42enne rimasto ferito nell’incidente di viale Europa, in uno scontro tra il suo scooter Honda e un’auto Nissan sportiva, ha riportato seri traumi in diverse parti del corpo. Ecco perché la situazione viene definita “delicata” dei medici della struttura sanitaria catanese.

►GUARDA LE FOTO

Appena dopo il violento impatto e anche all’arrivo degli operatori del 118, l’uomo, che fortunatamente indossava il casco, si è mostrato cosciente. Però aveva già perso sangue. Ecco perché è stato trasferito d’urgenza al “Cannizzaro” con l’intervento dell’elisoccorso.

Sul fronte delle verifiche della dinamica dell’incidente, tocca alla polizia municipale, che ha effettuato i rilievi, accertare eventuali responsabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Omicidio a Biancavilla: la vittima è Antonio Andolfi di appena 20 anni

C’è un fermo da parte dei carabinieri, il movente sarebbe legato a “questioni di pascolo”

Pubblicato

il

Un giovane di Biancavilla, Antonio Andolfi, di appena 20 anni, compiuti lo scorso 15 luglio, è morto a seguito di ferite da arma da fuoco.

Già fermato il presunto omicida: si tratta di un pastore. Il movente, secondo fonti investigative, sarebbe legato a «questioni di pascolo». La pista seguita dai militari quindi è quella della sfera personale, escludendo collegamenti con la criminalità organizzata.

Conoscenti avrebbero trasportato la vittima al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, ma non c’è stato nulla da fare. Il giovane era già morto durante il tragitto.

Sul fatto, indagano i carabinieri della compagnia di Paternò e della stazione di Biancavilla. I militari hanno già ricostruito le fasi di quanto accaduto. Per il presunto omicida si attende la convalida del fermo da parte del Gip.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti