Connettiti con

Cronaca

Videogiochi illegali a Biancavilla: 80mila euro di sanzioni a due gestori

Controlli effettuati dai carabinieri e dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Pubblicato

il

Game over: è proprio il caso di dirlo. I carabinieri della stazione di Biancavilla, assieme all’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Catania, hanno effettuato controlli ispettivi in due autolavaggi.  

A seguito delle verifiche, i militari hanno denunciato a piede libero i due titolari delle attività commerciali, tra loro imparentati, contestando violazioni amministrative per esercizio di gioco d’azzardo, omessa esposizione della tabella dei giochi proibiti, nonché per aver posto a disposizione della clientela apparecchi per il gioco non corrispondenti alle normative.

A fare scattare il deferimento alle Autorità Giudiziarie e Amministrativa è stato il rinvenimento, in due locali attigui agli autolavaggi, di aree allestite a sale da gioco abusive. con 8 apparecchi telematici per gioco d’azzardo (i cosiddetti totem). Apparecchiature non collegate alla rete telematica del Monopolio e, quindi, non corrispondenti alle caratteristiche previste dalla specifica normativa.        

I militari hanno proceduto al sequestro di tutte le apparecchiature, elevando sanzioni amministrative per oltre 80mila euro. Una somma che, se non pagata entro un determinato termine, potrà aumentare fino a 200mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Mazza, tronchesine e cacciaviti: denunciato un 26enne di Biancavilla

Servizio di controllo effettuato dai carabinieri a Nicolosi in linea con il piano strategico della Prefettura

Pubblicato

il

Controlli a tappeto a Nicolosi da parte dei carabinieri. Un’attività svolta nell’ambito dei servizi pianificati dal comando provinciale dell’Arma, in linea con le direttive strategiche della Prefettura.

I controlli sono stati finalizzati alla prevenzione e al contrasto dei reati contro il patrimonio, in particolare i furti in abitazione e sulle autovetture.

In quest’ottica, i militari hanno denunciato un 26enne di Biancavilla, già noto alle forze dell’ordine per “possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli”.

Il giovane è stato fermato alla guida della sua autovettura Fiat Punto, in via Gabriele D’Annunzio, dove è stato perquisito. 

È stato trovato in possesso di una mazza spaccapietre, tre tronchesine, due pinze universali multifunzione, otto cacciaviti di varia lunghezza, che nascondeva all’interno del bagagliaio.

RIPRODUZIONE RISERVATA 

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili.