Connettiti con

Cronaca

Videogiochi illegali a Biancavilla: 80mila euro di sanzioni a due gestori

Controlli effettuati dai carabinieri e dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Pubblicato

il

Game over: è proprio il caso di dirlo. I carabinieri della stazione di Biancavilla, assieme all’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Catania, hanno effettuato controlli ispettivi in due autolavaggi.  

A seguito delle verifiche, i militari hanno denunciato a piede libero i due titolari delle attività commerciali, tra loro imparentati, contestando violazioni amministrative per esercizio di gioco d’azzardo, omessa esposizione della tabella dei giochi proibiti, nonché per aver posto a disposizione della clientela apparecchi per il gioco non corrispondenti alle normative.

A fare scattare il deferimento alle Autorità Giudiziarie e Amministrativa è stato il rinvenimento, in due locali attigui agli autolavaggi, di aree allestite a sale da gioco abusive. con 8 apparecchi telematici per gioco d’azzardo (i cosiddetti totem). Apparecchiature non collegate alla rete telematica del Monopolio e, quindi, non corrispondenti alle caratteristiche previste dalla specifica normativa.        

I militari hanno proceduto al sequestro di tutte le apparecchiature, elevando sanzioni amministrative per oltre 80mila euro. Una somma che, se non pagata entro un determinato termine, potrà aumentare fino a 200mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Olio esausto all’ingresso dei seggi elettorali del plesso “Don Bosco”

Gesto vandalico o di protesta? Presidenti e scrutatori hanno dovuto attendere la pulizia del luogo

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Olio esausto sparso sulla porta e i gradini d’ingresso di uno degli edifici del plesso elementare “Don Bosco” del quartiere Cicalisi, a Biancavilla. La sostanza e la bottiglia in plastica che la conteneva sono state trovate nel padiglione B che ospitano le sezioni 16 e 17.

I presidenti e scrutatori, impegnati nelle operazioni per queste elezioni europee, avrebbero dovuto procedere con i consueti preparativi per la costituzione dei seggi. Ma non è stato possibile accedere ai locali. I funzionari del Comune hanno dovuto chiamare una ditta specializzata perché pulisse l’area.

Il fatto sarebbe accaduto con ogni probabilità questa notte. Sul gesto intenzionale non ci sono dubbi. Si tratta di capire il valore: azione vandalica o gesto politico di protesta? Certo è che chi l’ha compito ha scavalcato la recinzione del plesso scolastico (appartenente al Primo circolo didattico) per poi gettare la sostanza oleosa e lasciando a terra la bottiglia. Sul posto, è intervenuta una pattuglia della polizia locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti