Connettiti con

Politica

Rifiuti, nessun aumento in bolletta grazie al boom 80% di differenziata

Ok dal Consiglio Comunale al piano tariffario, il sindaco: «Merito dei cittadini, tra i più virtuosi in Sicilia»

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Via libera dal Consiglio Comunale al Pef (Piano Economico Finanziario) e alle tariffe Tari sul servizio di raccolta dei rifiuti. Non ci sarà nessun aumento in bolletta per i cittadini. Il punto è stato approvato con 8 sì (7 consiglieri di maggioranza più la consigliera di minoranza Rosanna Bonanno) ed 1 astenuto (Carmelo Mignemi). Assenti 7 consiglieri (4 di maggioranza e 3 di opposizione), tra cui Pd e Movimento 5 Stelle.

«Nonostante il costo delle discariche sia raddoppiato, le tariffe restano invariate», sottolinea il sindaco Antonio Bonanno, che ricorda l’invio della frazione organica fuori Sicilia. E allo stesso tempo il conferimento dell’indifferenziato ad un sito con costi elevati. Eppure, nel complesso la bolletta non si aggrava. «Merito esclusivo –aggiunge– dei cittadini biancavillesi, che sulla raccolta differenziata si dimostrano tra i più virtuosi di tutta la Sicilia».

In altre parole, gli straordinari risultati (senza precedenti) della raccolta differenziata, hanno permesso di mantenere il controllo delle tariffe, evitando la loro lievitazione.

«Vale la pena sottolineare –dice Bonanno– che a giugno la città di Biancavilla ha raggiunto l’80% della raccolta differenziata. Un dato straordinario che ci colloca al primo posto tra i comuni siciliani oltre i 20mila abitanti. Tutto ciò ci fa beneficiare di circa 250mila euro, ai quali vanno ad aggiungersi i 77mila euro di “premio” della Regione ricevuti nei mesi scorsi. Grazie a questo la tariffa scende di quasi il 5%».

«Nei prossimi giorni –aggiunge il sindaco– approveremo gli atti per una ulteriore riduzione delle tariffe. Sarà eliminato il conguaglio a tutte le utenze domestiche e ridotta la parte variabile a tutte le “partite Iva”. A quante, tra queste ultime, sono state oggetto di restrizioni, pensiamo di azzerare la Tari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Via libera alla pubblica illuminazione nel quartiere “Badalato” di Biancavilla

I finanziamenti provengono dal ministero dell’Interno, l’avvio dei lavori è previsto l’anno prossimo

Pubblicato

il

La giunta comunale di Biancavilla ha approvato l’atto di indirizzo per la realizzazione di una serie di interventi per la pubblica illuminazione nel quartiere Badalato. L’importo è interamente finanziato dal ministero dell’Interno, senza alcun aggravio quindi per le casse comunali.

Attingendo in maniera massiccia ai contributi nazionali, il Comune di Biancavilla lavora all’efficientamento energetico di tutta la città. 

Nel caso del quartiere “Badalato” si tratta, però, di nuovi pali della pubblica illuminazione. 

«In questi anni, il quartiere –sottolinea il sindaco Antonio Bonanno– si è espanso in maniera significativa. È una grande soddisfazione, quindi, puntare l’attenzione su una zona che è stata a lungo trascurata. Ringrazio l’assessore e vice sindaco Nino Finocchiaro per l’impegno che sta mettendo in questo ambito. Migliorare lo sviluppo territoriale in chiave sostenibile è uno dei nostri obiettivi».

La progettazione e l’avvio dei lavori sono previsti per i prossimi 6/8 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili