Connettiti con

Politica

Adeguamento palestre e area gioco in due scuole: progetti per 700mila euro

Bando del ministero dell’Istruzione per opere che riguardano la “Luigi Sturzo” e il 1° Circolo didattico

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Il Comune di Biancavilla ha approvato due progetti di fattibilità per l’adeguamento funzionale e la messa in sicurezza delle palestre e delle aree di gioco della scuola media “Luigi Sturzo” e del 1° Circolo didattico. Sono progetti redatti dall’architetto Maria Cristina Bisogni.

L’amministrazione può partecipare, quindi, al bando del Ministero dell’Istruzione finalizzato alla realizzazione di interventi di riqualificazione degli edifici scolastici. Interventi di efficientamento energetico, sicurezza, impianti sportivi e connettività. Ciascun progetto prevede una spesa di 350mila euro.

«È nostro intendimento – spiega l’assessore all’Edilizia scolastica, Luigi D’Asero – partecipare al bando che dà la possibilità ai comuni di attingere a fondi strutturali europei. Sul piano economico, inoltre, gli interventi sono onerosi e, purtroppo, non sostenibili dall’amministrazione. Com’è avvenuto in questi mesi, l’amministrazione conta di beneficiare dei finanziamenti sulla base delle proposte progettuali curate dai nostri tecnici».

«Sono due progetti importanti – spiega il sindaco Antonio Bonanno – che se approvati darebbero un contributo alla rifunzionalizzazione di due istituti frequentati da centinaia di ragazzi. Intervenire per adeguare le scuole testimonia dell’attenzione della mia amministrazione nei confronti dei giovani e dei presìdi educativi che si occupano della loro formazione».

«In tema di bandi – sottolinea il primo cittadino – il Comune di Biancavilla vanta una squadra assai efficiente. Lo dimostra, infatti, il numero elevato di finanziamenti “intercettati” in questi mesi che contribuiscono in maniera decisiva allo sviluppo del territorio».

AGGIORNAMENTO

►Finanziati dal ministero i progetti per le palestre della “Sturzo” e della “Don Bosco”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Ignazio

    30 Luglio 2021 at 17:08

    Bene l’iniziativa presa dall’amministrazione per adeguamento palestra e area giochi della scuola Sturzo. Pero’non capisco perché non si programma nessun intervento per sistemare gli infissi delle aule che presentano molte criticità. Eppure se non sbaglio questa dovrebbe essere ordinaria manutenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Carmelo Salamone, nuovo direttore amministrativo al Comune di Biancavilla

È vincitore di concorso, formalizzata la sua assunzione: lavorerà allo Sportello per le Attività produttive

Pubblicato

il

Firma del contratto, lunedì si comincia. Il dott. Carmelo Salamone, 36 anni, è il nuovo istruttore direttivo amministrativo del Comune di Biancavilla. Salamone, biancavillese, laureato in Giurisprudenza, è il vincitore del concorso il cui iter si è concluso il 18 marzo scorso. Andrà a rafforzare la squadra di lavoro amministrativa. Lavorerà allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), il soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che hanno ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.

Il nuovo assunto darà manforte allo SUAP del Comune di Biancavilla al centro di una profonda trasformazione. Sta per partire, infatti, lo SUAP ONLINE, piattaforma digitalizzata per l’accoglimento di istanze, domande, richieste, SCIA, comunicazioni e ogni altra procedura autorizzatoria o comunicativa.

«Al dott. Salamone – afferma il sindaco Antonio Bonanno – ho augurato buon lavoro. Sono certo che darà un contributo di qualità ed efficienza alla macchina amministrativa. La sua assunzione è stata resa possibile dall’apertura dei concorsi che ha permesso al nostro Comune di aprire a nuove forze in sostituzione dei professionisti andati in pensione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti