Connettiti con

Politica

Ada Vasta aderisce a Fratelli d’Italia: «Ritrovo l’entusiasmo di fare politica»

Protagonista dell’opposizione a Glorioso, l’ex consigliera riconferma il sostegno al sindaco Bonanno

Pubblicato

il

Ada Vasta, ex consigliera comunale di Biancavilla, aderisce a Fratelli d’Italia. Vasta era stata protagonista, per il gruppo Ncd (Nuovo Centrodestra), nella passata esperienza consiliare, dove si era distinta dai banchi della minoranza per contrastare l’amministrazione Glorioso. Alle Amministrative del 2018 si era stata candidata nella lista “Costruiamo il nostro futuro”, a sostegno del sindaco Antonio Bonanno.

Adesso il passaggio nel partito di Giorgia Meloni. «La scelta –spiega lei– è motivata dal riconoscersi in un progetto politico di ampio respiro in cui sono presenti idealità e programmazione con la partecipazione di tanti giovani e donne. Un progetto che coinvolge tutta la provincia, in particolare modo il nostro territorio, in continuità con la scelta di sostenere l’azione amministrativa del sindaco Bonanno. Un ringraziamento particolare all’on. Galvagno per avermi coinvolto attivamente in questa nuova avventura e avermi restituito l’entusiasmo del fare la buona politica. E grazie al coordinatore comunale Angelo D’Urso».

Quest’ultimo ha manifestato piena soddisfazione: «Con grande piacere accolgo l’adesione di Ada Vasta, che negli scorsi anni, in qualità di consigliera comunale, si è distinta per il suo modo propositivo di fare politica. Con l’ingresso di Ada Vasta, Fratelli d’Italia acquisisce l’apporto di una donna di esperienza che ha sempre fatto politica per passione. Sono certo che la collaborazione che si instaurerà sin da subito sarà proficua».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Biancavilla in balìa dell’Acoset: acqua ridotta, disservizi in vari quartieri

L’azienda riduce di 6 litri al secondo la consueta erogazione, il sindaco Bonanno si rivolge al prefetto

Pubblicato

il

L’Acoset ha ridotto l’erogazione idrica a Biancavilla. Ciò sta creando disagi agli utenti che risiedono in particolare nel centro storico (non serviti dai pozzi comunali).

Il primo cittadino ha informato della situazione la Prefettura di Catania. «Pur comprendendo le difficoltà della società idrica, il sindaco Bonanno – informa una nota del Comune – ha chiesto all’Acoset di ripristinare il più presto possibile l’erogazione idrica nelle quantità necessarie al fabbisogno dei cittadini».

Secondo il Piano Regolatore delle Acque, l’Acoset è tenuta a fornire al Comune di Biancavilla (pur non facendo parte della società) 23 litri al secondo di acqua. Di solito, tuttavia, l’erogazione è stata garantita per 27-28 l/s, un quantitativo che (unito a quello dei pozzi del Comune) riesce a coprire il fabbisogno. Adesso, però, per carenza idrica ed esigenze aziendali, a Biancavilla vengono forniti 21 litri al secondo. Un quantitativo insufficiente, che è causa dei disservizi presenti in diversi quartieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti