Connettiti con

Politica

Prorogata la “zona rossa” a Biancavilla, ma c’è chi fa festa con fuochi d’artificio

Restrizioni anti-Covid estese ancora una volta dal governatore Nello Musumeci fino al 28 aprile

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, con propria ordinanza ha incluso Biancavilla tra i comuni siciliani per i quali è stata prorogata la “zona rossa”. Le restrizioni continueranno fino al 28 aprile. La decisione è dettata dai dati relativi al contagio, che sono al di sopra dei parametri d’allarme.

Nella stessa situazione di Biancavilla, ovvero restrizioni ulteriormente prorogate per un’altra settimana, ci sono altri 29 comuni in Sicilia.

Nonostante il quadro epidemiologico resti grave, a Biancavilla c’è chi, incurante delle disposizioni sanitarie, va in giro senza motivata necessità. E c’è chi –ancora peggio– non rinuncia a feste di compleanno con inviti, brindisi e persino fuochi d’artificio. Pubblichiamo qui sopra un video con due episodi differenti e spettacoli pirotecnici visibili dalla zona Idria e dalla zona Casina, in barba a qualsiasi restrizione.

Bonanno: «Il Com diventi punto vaccinale»

«La delicata situazione epidemiologica che riguarda altri comuni limitrofi, assieme all’impennata di casi registrata in tutta la provincia etnea, lascia pensare che le varianti del virus non hanno ancora esaurito i loro effetti. Pasqua e Pasquetta, inoltre, non hanno certo aiutato a ‘raffreddare’ i contagi», dice il sindaco Antonio Bonanno. 

«Su un piano parallelo, anche nella nostra città si sta facendo uno sforzo supplementare per rafforzare la campagna vaccinale. Ho messo a disposizione delle autorità sanitarie -specifica il primo cittadino- il nostro Com – Centro operativo misto – affinché diventi un centro per le vaccinazioni per tutto il distretto sanitario, assieme a quelli attivi nell’ospedale di Biancavilla e al Pta di Adrano».

«Nei prossimi giorni -prosegue Bonanno- l’Asp valuterà la proposta. Spero che la mia richiesta venga accolta: da una parte è necessario tenere a bada i contagi, dall’altra imprimere un passo ancor più spedito per l’inoculazione delle dosi alle fasce di popolazione più a rischio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Carmelo Salamone, nuovo direttore amministrativo al Comune di Biancavilla

È vincitore di concorso, formalizzata la sua assunzione: lavorerà allo Sportello per le Attività produttive

Pubblicato

il

Firma del contratto, lunedì si comincia. Il dott. Carmelo Salamone, 36 anni, è il nuovo istruttore direttivo amministrativo del Comune di Biancavilla. Salamone, biancavillese, laureato in Giurisprudenza, è il vincitore del concorso il cui iter si è concluso il 18 marzo scorso. Andrà a rafforzare la squadra di lavoro amministrativa. Lavorerà allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), il soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che hanno ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.

Il nuovo assunto darà manforte allo SUAP del Comune di Biancavilla al centro di una profonda trasformazione. Sta per partire, infatti, lo SUAP ONLINE, piattaforma digitalizzata per l’accoglimento di istanze, domande, richieste, SCIA, comunicazioni e ogni altra procedura autorizzatoria o comunicativa.

«Al dott. Salamone – afferma il sindaco Antonio Bonanno – ho augurato buon lavoro. Sono certo che darà un contributo di qualità ed efficienza alla macchina amministrativa. La sua assunzione è stata resa possibile dall’apertura dei concorsi che ha permesso al nostro Comune di aprire a nuove forze in sostituzione dei professionisti andati in pensione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti