Connettiti con

Pubblicato

il

È stato sorpreso dalla telecamera piazzata dai vigili urbani in piazza Cavour. Una delle tante disseminate sul territorio cittadino e fatte installare su indicazione dell’amministrazione comunale col preciso scopo di evitare che si formino microdiscariche abusive.

La telecamera di sorveglianza ha filmato due persone: in particolare, la seconda che si vede nel video ha svuotato un intero sacco di inerti.

Un gesto incivile e irresponsabile. Un gesto irrispettoso nei confronti di chi conduce con senso del dovere la raccolta differenziata rispettando calendari e giorni.

«Tutta la comunità biancavillese sta compiendo sforzi enormi: lo dimostra –viene sottolineato in una nota stampa– la percentuale della differenziata che è vicina al 70%. Ma i comportamenti incivili dei pochi rischiano di vanificare i sacrifici dei tanti». 

Per la cronaca, gli agenti del Corpo di Polizia municipale hanno individuato il responsabile al quale è stato notificato il relativo verbale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Il caso del “pronto soccorso” di Biancavilla, interviene Barbagallo

Interrogazione all’Ars del parlamentare del Partito democratico all’assessore alla Salute

Pubblicato

il

«A Razza chiedo quali iniziative intende adottare al fine di garantire agli utenti del comprensorio di Biancavilla, Adrano e Santa Maria di Licodia l’adeguato presidio di pronto soccorso per tutte le emergenze/urgenze nonché di tutte le altre prestazioni ordinarie erogate dai reparti chiusi».

Parole indirizzate all’assessore regionale alla Salute da parte del deputato regionale e segretario del Partito democratico in Sicilia, Anthony Barbagallo. Una presa di posizione, quella di Barbagallo, espressa in termini che ricalcano il tenore dell’intervento del sindaco Antonio Bonanno.

Il segretario del Pd Sicilia è intervenuto dopo la notizia della chiusura (poi sospesa) del pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” ai pazienti no-Covid.

«Ho presentato all’Ars un’interrogazione all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, perché c’è preoccupazione per il comprensorio di Biancavilla, Adrano e Santa Maria di Licodia, dopo che l’Asp di Catania, su disposizione dell’assessore regionale alla Salute ha deciso che l’Unità operativa di Pronto soccorso dell’ospedale di Biancavilla accetterà soltanto pazienti con sintomi da Covid-19».

Questo aveva dichiarato Barbagallo prima del comunicato dell’Asp di Catania che ha precisato la garanzia di accesso del pronto soccorso anche ai pazienti no-Covid.

«La decisione – aveva scritto Barbagallo – suscita preoccupazione poiché priva il comprensorio di un pronto soccorso al quale fare riferimento in caso di emergenze diverse dal Covid. A maggior ragione considerato che la popolazione non è stata adeguatamente informata. Inoltre questa disposizione si aggiunge al blocco dei ricoveri ordinari nei reparti di chirurgia, medicina e ortopedia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Politica

Catalfo a Biancavilla, il plauso del Pd sull’attenzione mostrata verso la Ss 284

Intervento dei vertici provinciali dei Democratici dopo la visita istituzionale del ministro del Lavoro

Pubblicato

il

«Le dichiarazioni del ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, verso il raddoppio della Statale 284, manifestate nella visita istituzionale a Biancavilla, dimostrano l’attenzione da parte dell’intero governo nazionale verso una questione urgente. Questione che riguarda la sicurezza su una delle principali arterie del nostro territorio. E che dovrà essere risolta nel più breve tempo possibile, compatibilmente con l’iter burocratico in corso. Affinché l’Occidentale Etnea diventi un collegamento viario moderno e sicuro, al servizio dei residenti nel comprensorio in cui insiste. Ma anche del turismo in quanto unico collegamento del versante ovest e nord del vulcano».

È quanto dichiarano il segretario provinciale del Partito Democratico di Catania, Angelo Villari, ed il suo vice, Angelo Petralia, alla luce della recente visita del ministro Catalfo nel Catanese. Occasione nella quale si è discusso anche dell’iter burocratico per i lavori sulla statale.

«La procedura che riguarda l’ampliamento della carreggiata – proseguono – è già stata sottoposta al ministro per il Sud, Peppe Provenzano. Questi ha garantito tutta la sua disponibilità a seguire l’iter allo scopo di venire incontro ai cittadini che ci chiedono infrastrutture moderne, efficienti e affidabili. Chiediamo, adesso, alla Regione Siciliana – chiudono Villari e Petralia – attenzione massima sul raddoppio della Ss 284, affinché i lavori possano essere avviati in tempi brevissimi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili