Connettiti con

Politica

L’auspicio dell’ex sindaco Manna: «Piazza Roma piena di “sardine”»

Pubblicato

il

«È inutile, non riesco a resistere. Quando vedo un qualche spiraglio di piacevoli novità nel panorama sociale della nostra Italietta, sento l’impulso (non più giovanile) di dire la mia. Mi ero rassegnato a un’Italietta ormai Salviniana, a un centrosinistra litigioso e inconcludente, al ridimensionamento totale dei Cinque Stelle, al palcoscenico trasformista Renziano. Il tutto contornato da ipocrisie, odio, razzismo, individualismo sfrenato, che vengono spacciati per ancora all’insicurezza, alle incertezze, alle paure che circondano tantissimi di noi».

Comincia così il post pubblicato –sul proprio profilo facebook– dall’ex sindaco di Biancavilla, Pietro Manna, personaggio protagonista dei primi 9 anni amministrativi segnati dall’elezione diretta dei primi cittadini.

«Vedo le piazze riempirsi di gente di ogni età, sesso e colore, sotto bandiere non di partito, ma che hanno come vessilli “tolleranza”, “accoglienza”, “antifascismo”, “partecipazione”, “voglia di esprimere liberamente e fare sentire la propria opinione”, senza rassegnazione o disperazione», scrive ancora Manna.

«E allora ritrovo la mia vecchia passione e vorrei esserci anch’io in quelle piazze… E mi auguro che la mia Piazza Roma, nella nostra Biancavilla, possa riempirsi di “sardine” per ritrovare entusiasmo, idee, valori, un giorno patrimonio della nostra gente», è il suo auspicio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Flavio

    19 Dicembre 2019 at 11:00

    Ma non solo sardine anche tonni e calamari ! Caro ex sindaco Manna i politicanti italiani da nord a sud di qualsiasi presunta provenienza ideologica destra/sinistra – movimenti e movimentini siete tutti uguali, non c’e’ nulla di diverso tra Salvini -Renzi- Monti-Letta-Prodi-Berlusconi-Grillo-Meloni etc..benché falsamente contrapposti sono schierati come un esercito contro l’Italia e contro il popolo Italiano.Queste “Sardine”, l’armata dei zombies non rappresentano NESSUNA NOVITA’ sono l’ennesimo inganno, uno schieramento politico per dividere ancora una volta il popolo Italiano. Ha capito Bene caro POLITICANTE Pietro Manna. Nessuna novita’ ! Non mi dilungo con i termini e non voglio tergiversare ancora. Se prima lo ammiravo adesso mi ha deluso. Mi rivolgo a tutti i lettori sappiate che :L’antifascismo è la decomposizione morale contro ogni tipo di giustizia e di libertà; L’antifascismo è un movimento pseudo politico che aizza all’odio per creare divisioni in seno al popolo italiano. E’ l’artefice della sconfitta italiana durante la seconda guerra mondiale. E’ il fermento diabolico che ha fatto, e fa, parte della putrefazione morale sociale e politica della società italiana. Per tutti i lutti, per tutti i tradimenti, per tutte le vigliaccate contro l’Italia e contro il Popolo italiano dobbiamo ricordare chi eravamo e chi siamo adesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Addio alla plastica, in tre scuole di Biancavilla erogatori d’acqua ecologici

Agli alunni consegnati pure borracce per eliminare quintali di bottiglie altamente inquinanti

Pubblicato

il

Nell’ambito del progetto denominato “L’acqua che fa a scuola”, finalizzato a ridurre il consumo di bottiglie di plastica, in tre scuole di Biancavilla sono stati inaugurati oggi altrettanti distributori di acqua. L’iniziativa è della società S.T.E.I. – Soluzioni e Tecnologie per l’Ecocompatibilità ed Inclusione – in collaborazione con l’amministrazione comunale.

I tre erogatori sono stati installati nell’Istituto comprensivo “Antonio Bruno”, nel plesso “San Giovanni Bosco” e nella scuola “Giovanni Verga”. Ai ragazzi è stata consegnata una borraccia che, d’ora in poi, prenderà il posto delle inquinanti bottigliette di plastica.

All’inaugurazione hanno partecipato il sindaco Antonio Bonanno, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Luigi D’Asero, il presidente del Consiglio Comunale, Martina Salvà, il presidente della S.T.E.I., Pier Casolari, e il responsabile del progetto S.T.E.I., Giuseppe Lazzaro.

Erogatori e borracce sono stati finanziati grazie al contributo di aziende locali che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa nel segno dell’ecologia. I rappresentanti delle aziende sponsor, presenti all’inaugurazione, hanno ricevuto i ringraziamenti dai promotori dell’iniziativa.

«Una classe – osserva l’assessore D’Asero – può consumare in un anno circa 700 kg di plastica soltanto per dissetarsi e ricorrere alle classiche bottigliette. Educare i giovani studenti ad un utilizzo ecosostenibile delle nostre risorse è il primo passo verso un approccio ecologico della nostra vita, a partire dalle cose più semplici come bere un po’ d’acqua».  

«L’acqua a portata di mano – spiega il sindaco Bonanno – è una soluzione non solo sul piano economico ma, soprattutto, su quello ambientale. In un anno ogni bambino consuma centinaia di bottiglie in Pet. Con la propria borraccia riutilizzabile e grazie al distributore di acqua microfiltrata si riduce sensibilmente il consumo di plastica. E bere torna ad essere un gesto naturale non più inquinante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili