Connettiti con

Politica

L’auspicio dell’ex sindaco Manna: «Piazza Roma piena di “sardine”»

Pubblicato

il

«È inutile, non riesco a resistere. Quando vedo un qualche spiraglio di piacevoli novità nel panorama sociale della nostra Italietta, sento l’impulso (non più giovanile) di dire la mia. Mi ero rassegnato a un’Italietta ormai Salviniana, a un centrosinistra litigioso e inconcludente, al ridimensionamento totale dei Cinque Stelle, al palcoscenico trasformista Renziano. Il tutto contornato da ipocrisie, odio, razzismo, individualismo sfrenato, che vengono spacciati per ancora all’insicurezza, alle incertezze, alle paure che circondano tantissimi di noi».

Comincia così il post pubblicato –sul proprio profilo facebook– dall’ex sindaco di Biancavilla, Pietro Manna, personaggio protagonista dei primi 9 anni amministrativi segnati dall’elezione diretta dei primi cittadini.

«Vedo le piazze riempirsi di gente di ogni età, sesso e colore, sotto bandiere non di partito, ma che hanno come vessilli “tolleranza”, “accoglienza”, “antifascismo”, “partecipazione”, “voglia di esprimere liberamente e fare sentire la propria opinione”, senza rassegnazione o disperazione», scrive ancora Manna.

«E allora ritrovo la mia vecchia passione e vorrei esserci anch’io in quelle piazze… E mi auguro che la mia Piazza Roma, nella nostra Biancavilla, possa riempirsi di “sardine” per ritrovare entusiasmo, idee, valori, un giorno patrimonio della nostra gente», è il suo auspicio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Flavio

    19 Dicembre 2019 at 11:00

    Ma non solo sardine anche tonni e calamari ! Caro ex sindaco Manna i politicanti italiani da nord a sud di qualsiasi presunta provenienza ideologica destra/sinistra – movimenti e movimentini siete tutti uguali, non c’e’ nulla di diverso tra Salvini -Renzi- Monti-Letta-Prodi-Berlusconi-Grillo-Meloni etc..benché falsamente contrapposti sono schierati come un esercito contro l’Italia e contro il popolo Italiano.Queste “Sardine”, l’armata dei zombies non rappresentano NESSUNA NOVITA’ sono l’ennesimo inganno, uno schieramento politico per dividere ancora una volta il popolo Italiano. Ha capito Bene caro POLITICANTE Pietro Manna. Nessuna novita’ ! Non mi dilungo con i termini e non voglio tergiversare ancora. Se prima lo ammiravo adesso mi ha deluso. Mi rivolgo a tutti i lettori sappiate che :L’antifascismo è la decomposizione morale contro ogni tipo di giustizia e di libertà; L’antifascismo è un movimento pseudo politico che aizza all’odio per creare divisioni in seno al popolo italiano. E’ l’artefice della sconfitta italiana durante la seconda guerra mondiale. E’ il fermento diabolico che ha fatto, e fa, parte della putrefazione morale sociale e politica della società italiana. Per tutti i lutti, per tutti i tradimenti, per tutte le vigliaccate contro l’Italia e contro il Popolo italiano dobbiamo ricordare chi eravamo e chi siamo adesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Rimosso lo spartitraffico di viale dei Fiori, presto l’avvio dei lavori definitivi

Decisione presa dopo l’effetto “galleggiante” delle barriere in plastica causato dalle piogge

Pubblicato

il

Lo spartitraffico “New Jersey” di viale dei Fiori è stato rimosso. La barriera, costituita da elementi in plastica, era stata posata in via sperimentale lo scorso mese. L’allagamento del solito tratto di strada, causato dalle piogge, ha reso “galleggiante” i separatori di corsia. Da qui, la decisione dell’amministrazione comunale della loro rimozione.

Nei prossimi mesi, tuttavia, sono in programma degli interventi radicali che dovrebbero risolvere del tutto il problema degli allagamenti. Cosa che accade fin dall’inaugurazione del maggio 2017 dell’arteria stradale, costata 1 milione e 500mila euro e realizzata come via di fuga per ragioni di protezione civile in casi di emergenza e calamità. Una motivazione paradossale, che stride con gli effetti pericolosi che si verificano ad ogni acquazzone.  

«Pasticci ereditati, lavori in gara a settembre»

Sulla questione è tornato ad intervenire il sindaco Antonio Bonanno con una nota inviata alla stampa.

«All’atto del mio insediamento- ricorda Bonanno– con le casse comunali svuotate e con milioni di debiti da pagare, non abbiamo potuto affrontare subito la questione semplicemente perché i soldi non c’erano. Lo abbiamo fatto in tempi più recenti, riuscendo ad aggiudicarci un sostanzioso finanziamento di 400mila euro grazie al quale riusciamo ora a intervenire. Ultimato il progetto necessario, infatti, ci siamo mossi per ottenere il finanziamento e, adesso, ci avviamo finalmente ad attuare un intervento strutturale. I lavori a settembre vanno in gara in modo da poter dare inizio ai lavori nella stagione autunnale».

L’intervento prevede, da una parte, la posa di una vasca di laminazione per la raccolta delle acque lungo Viale dei Fiori e, dall’altra, la realizzazione di un sistema di captazione delle acque nella zona a nord “Cartalemme”. Per la messa in sicurezza della strada, inoltre, è stato ottenuto un altro finanziamento di 1,3 milioni. Si attende la gara: inizio dei lavori previsto a dicembre.

«Ai consiglieri comunali d’opposizione ricordo –sottolinea il sindaco– che quella strada non in perfette condizioni, non è opera nostra, ce la siamo ritrovata. Gli altri fanno i pasticci e a noi tocca risolverli. Lo facciamo volentieri, per il bene dei cittadini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili