Connettiti con

Politica

PagoPa, Spid e un’App in real time: così a Biancavilla arriva il futuro

Pubblicato

il

Presentato al Palazzo degli Elefanti di Catania il progetto Pon Metro, che vede Catania come Comune capofila e la città di Biancavilla tra i cinque partners di una iniziativa già finanziata dall’Unione europea.

L’iniziativa si inquadra in una serie di servizi già attivi a Biancavilla: quelli del PagoPa (per il pagamento dei tributi) e del cosiddetto Spid (la chiave d’accesso online della Pubblica amministrazione).

A fare gli onori di casa, il primo cittadino del capoluogo etneo, Salvo Pogliese, assieme agli assessori Parisi e Porto. Presente anche il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno.

«Stiamo procedendo spediti per garantire al meglio risparmi di tempo e migliore efficienza – ha spiegato Bonanno – e quella di questa mattina ne è una piacevole conferma. Ma voglio informare i miei concittadini che, nell’ambito del Progetto, partirà a breve una specifica App per qualunque segnalazione con la quale potere interagire in tempo reale. Tutto ciò, attraverso i finanziamenti europei ottenuti tramite l’importante sinergia tra i Comuni. Lo dico con estremo orgoglio: è una città di Biancavilla che ragiona sempre più in termini di Smart city, nel contesto di una innovazione tecnologica che ci vede all’avanguardia sull’agenda digitale».

Intanto, per la cronaca, la giunta comunale ha dato il via libera allo schema di convenzione tra Regione siciliana e Infratel Italia SpA per la realizzazione della Banda Ultralarga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Incivili della spazzatura “beccati” dalle telecamere: multe “salate” a Biancavilla

In trappola una decina di cittadini che hanno lasciato, in modo illecito, rifiuti nel centro storico

Pubblicato

il

Beccati alcuni sporcaccioni che insozzano di rifiuti il centro storico di Biancavilla a tutte le ore del giorno e della notte. Grazie ad alcune telecamere piazzate in punti invisibili, alcuni di loro sono stati “smascherati”. Le immagini non lasciano margini di dubbio. Sia di notte che di giorno c’è chi “deposita” in maniera illecita i rifiuti sulla pubblica via.

Grazie alle immagini, saranno notificati una decina di verbali. I trasgressori pagheranno una multa 600 euro, secondo quanto prevede la legge. Se si tratta di operatori commerciali – alcuni casi riscontrati rientrano in questa fattispecie – alla reitera del verbale scatta la sospensione dell’attività commerciale. 

«A fronte di un servizio di raccolta differenziata che pone Biancavilla tra i comuni con la percentuale più alta in Sicilia –dice il sindaco Antonio Bonanno– non si può pretendere di piazzare qualsiasi tipo di rifiuto a tutte le ore del giorno. Da tempo – come tutti sanno – c’è un calendario con le indicazioni che riguardano il rifiuto da conferire e gli orari da osservare: dalle 19 alle 5 del mattino».

«I “distratti”, ma anche i furbi e gli incivili –assicura il sindaco– avranno dura la vita. Il comportamento di pochi non può compromettere la bontà dei risultati fin qui raggiunti. Ringrazio l’assessore Vincenzo Mignemi per l’ottimo lavoro che sta coordinando per rendere pulita e vivibile la nostra città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili