20022019GOODNEWS:

Salvà e Amato sui “doppi turni”: «Sostegno alla Giunta, senza urlare»

«In queste settimane abbiamo condiviso e supportato l’azione di mediazione operata dal sindaco e dall’amministrazione comunale a proposito della vicenda dei “doppi turni”. Un’azione quotidiana che è stata improntata sul confronto e sul rispetto dell’autonomia scolastica. Lontana dalle dichiarazioni di facciata e dallo spettro di un protagonismo che sarebbe stato fuori luogo e inopportuno».

Lo puntualizzano, in una nota congiunta, i consiglieri Martina Salvà e Vincenzo Amato, in riferimento alle polemiche sulle diatribe tra Istituto comprensivo “Antonio Bruno” e scuola media “Luigi Sturzo”.

«Una vicenda che, all’esterno, meritava e merita tutt’ora un approccio certamente meno urlato: la priorità –specificano i due esponenti di maggioranza– sono i nostri figli e non le divisioni in fazioni. Perché non esiste una soluzione che possa mettere tutti d’accordo. Esiste l’accettare, tutti assieme, il dover rinunciare a qualcosa. Quello che è accaduto la notte del 6 ottobre deve farci riflettere seriamente ed è da quello che parte l’impegno dell’amministrazione e del consiglio comunale: l’aver ottenuto i finanziamenti per la ristrutturazione delle nostre scuole è stato un fatto determinante per il presente e per il futuro della nostra città».

«L’arrivo dei finanziamenti –sottolineano ancora i due consiglieri– non era affatto scontato in quella che è stata una strada fatta di burocrazia, sopralluoghi, telefonate e notti insonni tutt’altro che semplice da percorrere. La nostra comunità nei momenti difficili ha sempre dimostrato unità e coesione: ed è a questo che facciamo appello».

«Amministrazione e Consiglio –concludono Salvà e Amato– restano a fianco degli alunni, dei dirigenti, degli insegnanti e dei genitori. E, soprattutto, amministrazione e consiglio non si sottrarranno ad alcuna responsabilità. In nome della sicurezza e del buon senso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

INVIA IL COMMENTO