Connettiti con

Cronaca

Incidente in zona “Erbe bianche”: schianto mortale per un 17enne

Pubblicato

il

Avrebbe perso il controllo del suo Honda Sh ed è andato a schiantarsi contro un Fiat Doblò che proveniva dalla corsia opposta. Nonostante l’auto si sia stretta verso il muretto laterale della carreggiata, l’impatto è stato mortale per il ragazzo che era alla guida dello scooter.

Si tratta di un 17enne biancavillese, Cristoforo Gabriele Di Primo. L’incidente è avvenuto lungo la Strada Provinciale 156, in zona “Erbe bianche” di Biancavilla. Una tragedia che scuote Biancavilla in queste ultime ore del 2018.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale per i rilievi e anche i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Paternò per collaborare nella gestione della viabilità.

Un ragazzo gioioso e solare: così viene descritto da chi conosceva Gabriele. Il sindaco Antonio Bonanno ha pubblicato un messaggio di vicinanza alla famiglia: «Sono profondamente addolorato per la triste e drammatica notizia di questa mattina.
È davvero difficile trovare le parole dinanzi ad una tragedia simile: che strappa dalla nostra comunità un figlio di appena 17 anni. Ciao Gabriele. La mia vicinanza ed il mio abbraccio alla famiglia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Omicidio a Biancavilla: la vittima è Antonio Andolfi di appena 20 anni

C’è un fermo da parte dei carabinieri, il movente sarebbe legato a “questioni di pascolo”

Pubblicato

il

Un giovane di Biancavilla, Antonio Andolfi, di appena 20 anni, compiuti lo scorso 15 luglio, è morto a seguito di ferite da arma da fuoco.

Già fermato il presunto omicida: si tratta di un pastore. Il movente, secondo fonti investigative, sarebbe legato a «questioni di pascolo». La pista seguita dai militari quindi è quella della sfera personale, escludendo collegamenti con la criminalità organizzata.

Conoscenti avrebbero trasportato la vittima al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, ma non c’è stato nulla da fare. Il giovane era già morto durante il tragitto.

Sul fatto, indagano i carabinieri della compagnia di Paternò e della stazione di Biancavilla. I militari hanno già ricostruito le fasi di quanto accaduto. Per il presunto omicida si attende la convalida del fermo da parte del Gip.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti