Connettiti con

Cronaca

Crolla un muro, strada chiusa: tragedia sfiorata in via S. Ambrogio

Pubblicato

il

Le infiltrazioni d’acqua sarebbero la causa del cedimento di una parte del muro in pietra che delimita via Sant’Ambrogio, strada di Biancavilla che porta verso l’imbocco per la Ss 284. Fortuna ha voluto che non passasse in quel momento nessun’auto.

La massa di pietre che si è riversata sull’arteria stradale ha di fatto bloccato la viabilità. Nessun grave disagio, comunque, visto che il traffico viario ha potuto defluire dalla biforcazione.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Adrano, gli operai di una ditta privata con un mezzo meccanico, la polizia municipale, il personale comunale e volontari del coordinamento di protezione civile delle associazioni Gepa, Onlus Pcb e Security.

La strada resta chiusa al traffico in attesa di effettuare ulteriori controlli e completare la messa in sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti