Connettiti con

Cronaca

Casa inagibile, famiglie sgomberate: montata una tenda della Croce Rossa

Pubblicato

il

C’è un immobile privato dichiarato inagibile, dopo il terremoto che ha colpito Biancavilla. Le due famiglie che vi abitano costrette a lasciare gli appartamenti. L’ordinanza di sgombero è stata firmata dal sindaco Antonio Bonanno per un edificio in via Ingiulla (in zona Idria, nel cuore del centro storico), gravemente danneggiato nelle strutture, al punto da essere a rischio crollo.

Otto persone tenute ad abbandonare il primo ed il secondo piano. Al Centro Operativo Comunale di viale dei Fiori è stata allestita una tenda della Croce Rossa, dotata di riscaldamento, nell’evenienza che non possano trovare altra ospitalità.

Si tratta dell’unico immobile privato inutilizzabile. Al momento sono oltre 300 le richieste di controlli in altrettante costruzioni. In gran parte dei casi, rilevate lesioni e crepe murarie. In altri casi, alcuni locali sono da non utilizzare. Ci sono poi parti edili (come copri scala) da demolire e ricostruire in sicurezza. Quello di via Ingiulla, comunque, resta l’unico immobile totalmente inagibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti