Connettiti con

Politica

Mursia, Khalil, Stissi e Russo: ecco la Giunta di Antonio Bonanno

Pubblicato

il

La Giunta del sindaco Antonio Bonanno adesso c’è. A quasi tre settimane dal voto, il primo cittadino ha nominato i quattro assessori: Antonio Mursia (già designato in campagna elettorale), Giulio Khalil, Alfio Stissi e Daniela Russo.

Sono i nomi che già aveva anticipato Biancavilla Oggi, ad eccezione di un componente. Per Mursia non era prevista la nomina, ma la mancanza di un nominativo della lista “Costruiamo il nostro futuro”, ha spinto Bonanno a questa soluzione. È questo il dato politico che salta subito agli occhi. Vedremo nelle prossime ore e nei prossimi giorni quali reazioni ci saranno e che evoluzione assumeranno.

I quattro assessori, comunque, hanno già giurato: settimana prossima la distribuzione delle deleghe e l’indicazione della carica di vicesindaco. Daniela Russo è un’insegnante, Alfio Stissi un imprenditore agricolo di 40 anni, Antonio Mursia ha 31 anni ed è ricercatore universitario, mentre Khalil ha 30 anni ed è noto per operare in Pubbliche relazioni.

Stando così le cose, quindi, la presidenza del Consiglio Comunale andrà a Marco Cantarella della lista “Riparti Biancavilla” per completare il quadro istituzionale. Un assetto mai così in discontinuità con il passato e con amministratori giovani, che sanciscono un radicale ricambio generazionale (almeno nella forma).

«Faccio i miei in bocca al lupo ai quattro neo-assessori. So già –ha detto Bonanno– che lavoreranno con determinazione, così come pretendo che lo faccia tutta la mia amministrazione. Sono ben consapevoli che vi saranno tante emergenze da affrontare: così come occorrerà ripristinare l’ordinario che è stato trascurato negli scorsi anni. I nostri concittadini ci chiedono un confronto costante: ed è per questo che esorto i miei assessori di essere tra la gente nel nome di quei valori che ci hanno sempre contraddistinto».

Le dichiarazione degli assessori

DANIELA RUSSO: «E’ un grande orgoglio, per me, potere ricoprire questo ruolo e mettere in campo tutto il mio impegno, la mia dedizione e le mie competenze a disposizione dei miei concittadini. La mia nomina è stata ampiamente condivisa dal sindaco e dai miei compagni di lista. Certamente, l’amministrazione della quale faccio parte punterà molto sulla scuola e sull’edilizia scolastica».

ALFIO STISSI: «Ringrazio i miei compagni di lista. In attesa della distribuzione delle deleghe, mi metterò subito a disposizione del sindaco e della comunità biancavillese per lavorare al meglio nel tentativo di risolvere fin da subito le priorità della nostra città. Una città che attende risposte e che noi non possiamo deludere».

ANTONIO MURSIA: «Ho accettato con responsabilità e orgoglio la nomina ad assessore. Farò in modo di conciliare nel miglior modo possibile la mia professione accademica con un ruolo istituzionale che certamente comporterà impegno e sacrificio ma anche gratificazione. Una cosa è certa: la cultura dovrà tornare a essere perno della nostra città».

GIULIO KHALIL: «Sono felice di questo ruolo. Un ruolo arduo e di responsabilità nei confronti dei miei concittadini. Mi sento di poter dire che occorrerà puntare parecchio sui giovani della nostra città perché ritengo i giovani una risorsa cardine della comunità biancavillese. Sono pieno di entusiasmo e sono già al lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Carenza idrica, riunione d’urgenza a Biancavilla: stanziati 85mila euro

Disservizi in varie zone: sopralluogo nei pressi di viale dei Fiori, dove i disagi sono più marcati

Pubblicato

il

A Biancavilla, come nel resto della Sicilia, si registra una carenza idrica che sta portando una serie di disservizi in viarie zone. L’abbassamento delle falde nei tre pozzi cittadini ha prodotto un calo di circa 13 litri al secondo. Per affrontare e risolvere i disagi, l’amministrazione comunale ha stanziato 85mila euro da utilizzare per la manutenzione straordinaria dei pozzi.

Una riunione convocata d’urgenza dal sindaco Antonio Bonanno ha chiamato al palazzo comunale gli assessori Vincenzo Giardina e Mario Amato. Con loro anche il capo area del settore, il responsabile della Protezione Civile del Comune e i fontanieri comunali.

«Grazie alle risorse messe in campo – dice Bonanno – provvederemo a spurgare i pozzi e ad attuare interventi migliorativi che ci permettano di recuperare l’acqua perduta e tornare ai normali livelli di erogazione. Nel frattempo abbiamo attivato la Protezione Civile per mettere sin da subito a disposizione dei cittadini un’autobotte per il rifornimento delle abitazioni rimaste all’ascolto. Un’autobotte comunale – lo ricordo – è attiva da giorni».

Un sopralluogo del primo cittadino e dell’assessore Giardina è stato effettuato nella zona di Viale dei Fiori, dove l’erogazione idrica, in maniera più marcata rispetto ad altre aree cittadine, si muove a macchia di leopardo. In altre zone sono state riscontrate delle perdite in corso di riparazione.

Un’emergenza siciliana

«Va da sé che a nessuno di noi sfuggono le dimensioni della crisi idrica in atto, fenomeno di vasta portata che ha indotto il presidente della Regione Siciliana Schifani a chiedere lo stato di emergenza e a invitare tutti i siciliani a un utilizzo razionale della risorsa acqua. Sulla scorta di queste sollecitazioni, anche il Comune di Biancavilla – sottolinea Bonanno – emanerà nei prossimi giorni una serie di direttive affinché nessuno sciupi l’acqua che ha a disposizione». 

Le ditte che dovranno eseguire i lavori di manutenzione straordinaria sono già stata incaricate. Nei prossimi giorni i cittadini saranno avvertiti in tempo utile quando l’erogazione dai pozzi sarà interrotta per consentire gli interventi.

«Rivolgo sin d’ora un appello a tutti i biancavillesi a razionalizzare l’acqua. Sappiate – conclude il sindaco – che alla questione idrica la mia amministrazione sta dando priorità assoluta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti