Connettiti con

Politica

Scrutinio in corso a Biancavilla: Antonio Bonanno in vantaggio

Pubblicato

il

Ancora scrutini parziali. Lo spoglio è ancora in corso in tutte le sezioni di Biancavilla. Certo è che la tendenza costante fino a questo momento è in netto vantaggio del candidato Antonio Bonanno, che in alcune sezioni, su dati parziali, supera anche il 55%. A seguire Carmelo Mignemi e, quindi, Marco Vinicio Mastrocola. Un quadro che sostanzialmente ricalca quelle che sono state le previsioni di queste ultime settimane.

Alle ore 22, l’affluenza si è fermata a quota 63,46% con 13.773 biancavillesi che sono andati a votare, rispetto ai 21.703 degli aventi diritto.

Nelle Amministrative di cinque anni fa (quando si è votato pure il lunedì) la percentuale definitiva dell’affluenza era stata del 72,95%.

Un calo di 10 punti percentuali. Non poco, soprattutto se si considera che si tratta di voto comunale, nel quale in genere l’elettorato è motivato dalla conoscenza diretta dei candidati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

«Giù le mani dall’unità operativa di Ortopedia dell’ospedale di Biancavilla»

Il reparto, che vanta una storia gloriosa, accorpato con Paternò: levata di scudi contro la decisione dell’Asp

Pubblicato

il

«Siamo venuti a conoscenza che la direzione generale dell’Asp 3 di Catania ha accorpato l’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia del presidio ospedaliero di Biancavilla a quella di Paternò del presidio ospedaliero di Paternò. Per questo esprimiamo un forte rammarico per tale decisione e accorpamento».

Decisa presa di posizione a Biancavilla del gruppo politico “Volare insieme per Biancavilla” con il consigliere comunale Giuseppe Stissi e l’assessore Gianluigi D’Asero. Una levata di scudi a difesa dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” e per un reparto, quello di Ortopedia, storicamente un fiore all’occhiello della nostra struttura sanitaria.

«Chiediamo alla direzione generale dell’Asp 3 –affermano Stissi e D’Asero– di venir meno a tale decisione presa». I due amministratori sottolineano che l’ospedale di Biancavilla «vanta una notevole affluenza di cittadini nell’intero Distretto Sanitario Aziendale e dei Comuni limitrofi».

«Così facendo –viene ancora specificato– tale Direzione Aziendale ha deciso di tagliare le radici del nostro ospedale alla gloriosa storia dell’Ortopedia e Traumatologia di Biancavilla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili