Connettiti con

Politica

Dino Caporlingua si dimette, Giuseppe Cantarella in Consiglio

Pubblicato

il

Giuseppe Cantarella subentra a Dino Caporlingua

Al Consiglio Comunale si dimette Dino Caporlingua, entra Giuseppe Cantarella, primo dei non eletti della lista “Rinnoviamo Biancavilla”, lista a sostegno dell’allora candidato sindaco Antonio Bonanno. Un avvicendamento che avviene a pochi mesi dalle elezioni amministrative.

Caporlingua, integrato nel gruppo di Forza Italia, ha annunciato la decisione nel corso dell’ultima seduta consiliare e la formalizzerà settimana prossima.

«Fare il consigliere comunale –scrive in una nota– è stata un esperienza entusiasmante, un’esperienza che mi ha trasmesso tanto e che mi ha permesso di crescere tantissimo. In questi anni ho compreso cosa significhi occuparsi del proprio paese, ho maturato la consapevolezza che dedicarsi in prima persona verso la propria città è un compito difficile che deve essere preso con impegno e dedizione. Questo è ciò che ho fatto attraverso diverse battaglie che ho sposato e portato avanti, una su tutte la bonifica e messa in sicurezza della Sp 156».

«Mi dimetto –specifica Caporlingua– perché ho sempre ritenuto che la parola e gli accordi di partito devono essere sempre rispettati. Credo inoltre che la politica si può e deve soprattutto essere fatta senza l’attaccamento alla poltrona, pertanto mi dimetto ma resto in campo a disposizione dei cittadini e soprattutto per costruire un paese migliore insieme al mio fraterno amico Antonio Bonanno e tutta la nostra comunità politica. Al neoconsigliere auguro un buon lavoro ed un grosso in bocca a lupo».

Giuseppe Cantarella è un nome e volto noto a Biancavilla per essere il titolare dello storico “B.B. King”, protagonista della movida e della vivacità del centro storico ed artefice di quella attrattiva esercitata da via Umberto e piazza Annunziata.

«Ringrazio Dino Caporlingua per quanto fatto da consigliere nell’interesse dei cittadini – commenta l’on. Salvo Pogliese, coordinatore provinciale di Forza Italia ed eurodeputato –  queste sue spontanee dimissioni dimostrano come l’intero gruppo di Rinnoviamo Biancavilla sia coeso e abbia come unico scopo impegnarsi per la Comunità biancavillese, e non certo rimanere attaccati a poltrone e strapuntini. Faccio i miei migliori auguri di buon lavoro al subentrante Giuseppe Cantarella».

«Quello che contraddistingue il nostro gruppo politico – rileva Antonio Bonanno – è la coerenza e l’onestà, che per noi costituiscono valori imprescindibili. Dino Caporlingua non è per me un comune militante politico, ma è un fratello, una spalla, e una persona su cui contare sempre. Per questo lo ringrazio, per il suo impegno attivo e puntuale nell’avere svolto il suo ruolo da consigliere sempre a testa alta. Auguro al neo consigliere Giuseppe Cantarella di continuare il lavoro svolto dal suo predecessore e di raccogliere la staffetta dell’impegno e dello spirito di servizio, sicuro che non ci deluderà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Incivili della spazzatura “beccati” dalle telecamere: multe “salate” a Biancavilla

In trappola una decina di cittadini che hanno lasciato, in modo illecito, rifiuti nel centro storico

Pubblicato

il

Beccati alcuni sporcaccioni che insozzano di rifiuti il centro storico di Biancavilla a tutte le ore del giorno e della notte. Grazie ad alcune telecamere piazzate in punti invisibili, alcuni di loro sono stati “smascherati”. Le immagini non lasciano margini di dubbio. Sia di notte che di giorno c’è chi “deposita” in maniera illecita i rifiuti sulla pubblica via.

Grazie alle immagini, saranno notificati una decina di verbali. I trasgressori pagheranno una multa 600 euro, secondo quanto prevede la legge. Se si tratta di operatori commerciali – alcuni casi riscontrati rientrano in questa fattispecie – alla reitera del verbale scatta la sospensione dell’attività commerciale. 

«A fronte di un servizio di raccolta differenziata che pone Biancavilla tra i comuni con la percentuale più alta in Sicilia –dice il sindaco Antonio Bonanno– non si può pretendere di piazzare qualsiasi tipo di rifiuto a tutte le ore del giorno. Da tempo – come tutti sanno – c’è un calendario con le indicazioni che riguardano il rifiuto da conferire e gli orari da osservare: dalle 19 alle 5 del mattino».

«I “distratti”, ma anche i furbi e gli incivili –assicura il sindaco– avranno dura la vita. Il comportamento di pochi non può compromettere la bontà dei risultati fin qui raggiunti. Ringrazio l’assessore Vincenzo Mignemi per l’ottimo lavoro che sta coordinando per rendere pulita e vivibile la nostra città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili