Connettiti con

Biancavilla siamo noi

Un lettore: «A Biancavilla l’inciviltà è ormai una regola diffusa e impunita»

Pubblicato

il

Blog Biancavilla siamo noi

Sono un cittadino di Biancavilla e voglio evidenziare lo schifo in cui è ridotta Biancavilla. Uscire da casa a piedi è diventato un problema. L’inciviltà diffusa e impunita è ormai una regola in questo paese.

A titolo di esempio mi riferisco soltanto ai bisogni lasciati dai cani per le strade, anche in via Vittorio Emanuele o viale Cristoforo Colombo. Non cani randagi, ma cani di proprietà con padroni al seguito.

Ne sono stato testimone io proprio in questi giorni, ho fatto notare subito il comportamento al signore che teneva il guinzaglio ma non mi ha dato nemmeno conto.

Una maleducazione sfacciata. Ma mi chiedo: cosa fanno i vigili urbani di fronte a queste sconcezze? Cosa fa il sindaco di Biancavilla per affrontare anche questo tipo di problema? Voi di Biancavilla Oggi dategli sotto, scrivetelo ogni giorno, forse qualcuno prenderà provvedimenti.

cacca-cane

Non è la prima volta che riceviamo segnalazioni simili. Già in passato un altro lettore ci aveva segnalato lo stesso problema in piazza Sgriccio, corredando la lamentela con un video che vale più di ogni altra parola.

BIANCAVILLA SIAMO NOI. Questo spazio è aperto a tutti i nostri lettori, affinché possano esprimere un pensiero, una proposta, un suggerimento su tematiche locali o denunciare disservizi, inadempienze, soprusi da parte della pubblica amministrazione. Chiediamo un’esposizione chiara e un linguaggio rispettoso nei confronti di tutti. Saremo ben lieti di ospitare i vostri contributi, nel segno della partecipazione attiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Biancavilla siamo noi

«Chiusi in casa per causa Covid, nessuna risposta dagli operatori Usca»

Segnalazione di una mamma di Biancavilla: «Trattati come carne da macello, siamo esasperati»

Pubblicato

il

Devo segnalare, purtroppo, la mancanza di rispetto da parte degli operatori Usca. Mi sono ritrovata a dovere fare due telefonate di 50 minuti. Sono stata in attesa a lungo, senza ricevere risposta. Siamo persone che abbiamo necessità, dovuta a questo maledetto virus. Stiamo soffrendo a restare chiusi a casa.

Abbiamo chiamato per correggere degli errori fatti da loro, avendo messo in quarantena persone con ciclo vaccinale completo. Eppure non si degnano a risponderci.

Per favore, evidenziate questa situazione, nella quale si trovano altri come noi. Per favore, non siamo carne da macello. Non è giusto che veniamo trattati in questo modo al punto da esasperarci. Siamo persone che abbiamo bisogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili