Connettiti con

Chiesa

Dai soci del Circolo San Placido l’omaggio della cera a Sant’Agata

Pubblicato

il

offerta-della-cera-sant-agata-circolo-san-placido

L’associazione biancavillese dei fedeli del Circolo San Placido, che ormai da anni si occupa della devozione al nostro Santo Patrono e che da anni indirizza la pietà popolare verso una riscoperta dei valori cristiani, ha partecipato nuovamente alla processione per l’offerta della cera a Sant’Agata nella cattedrale di Catania.

Una delegazione partita da Biancavilla si è unita alla processione, indossando il tradizionale vestiario e portando il proprio stendardo.

«La nostra partecipazione a questa storica ricorrenza –sottolinea Alessandro Rapisarda, presidente del circolo biancavillese– ci ricorda che facciamo parte di una ecclesialità diocesana e che il culto per i santi ci aiuta a trovare validi esempi di vita, universalmente riconosciuti e apprezzati».

offerta-della-cera-sant-agata-circolo-san-placido3

«Per noi inoltre è stata un’occasione –continua Rapisarda– per ricordare i nostri primi anni di attività. Fu proprio in occasione dell’offerta della cera che venne benedetto il nostro stendardo. Tanto da allora è stato fatto dal nostro circolo, ma è sempre bello ritrovare lo spirito iniziale e ripartire con grande entusiasmo».

La processione per l’offerta della cera è partita dalla chiesa di Sant’Agata alla Fornace in piazza Stesicoro, luogo della memoria del martirio della santa, per raggiungere, attraverso via Etnea e piazza Duomo, la cattedrale.

Oltre ai devoti del Circolo San Placido, da Biancavilla erano anche presente l’associazione Voi (Volontari Ospedalieri Italiani) con una rappresentanza di soci.

offerta-della-cera-sant-agata-associazione-voi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiesa

Addio a fra Salvatore Barbagallo: fu docente di liturgia all’Antonianum

Aveva 67 anni: originario di Biancavilla, si era dedicato per tutta la vita al mondo accademico

Pubblicato

il

È morto all’età di 67 anni fra Salvatore Barbagallo della Provincia dei Frati Minori di Sicilia. Originario di Biancavilla, era stato docente di Liturgia prella la Facoltà teologica della Pontificia Università Antonianum di Roma.

Nato il 26 giugno 1956, nel 1992 ha conseguito il Dottorato in Liturgia presso il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo. È stato preside dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Redemptor Hominis” e professore di Liturgia presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra.

Autore di saggi, libri e articoli, nel 1996 aveva pubblicato “Iconografia liturgica del Pantokrator”, per i tipi delle Edizioni Pontificium Athenaeum Anselmianum.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti