Connettiti con

Scuola

Una sede del liceo artistico ospitata nel plesso della “Antonio Bruno”

Pubblicato

il

dipingere

Dal prossimo anno scolastico, Biancavilla potrà avere un nuovo indirizzo di scuola superiore, il Liceo Artistico. Ad annunciarlo è il sindaco Giuseppe Glorioso, dopo la riunione di Giunta che, questa mattina, ha dato il via libera alla stipula della convenzione con il liceo artistico statale “Emilio Greco” di Catania e l’istituto comprensivo “Antonio Bruno” che ospiterà le classi, in aule già individuate.

Si tratta di una novità significativa nel panorama della scuola e della formazione nel territorio, nata grazie al lavoro sinergico tra l’Amministrazione comunale e i due Istituti scolastici. In particolare, la scuola “Bruno” ha avviato un’indagine interna tra alunni e genitori ed è emerso un significativo interesse per l’attivazione dell’indirizzo artistico a Biancavilla. Già lo scorso anno, tra le due scuole è nata una collaborazione su diverse attività che hanno visto impegnato un numero considerevole di alunni biancavillesi.

L’Amministrazione comunale ha acquisito, con atti ufficiali, la disponibilità di entrambe le scuole e ha formalizzato il proprio parere favorevole.

I dettagli del nuovo progetto formativo verranno forniti più avanti, quando verrà firmata la convenzione volta ad assicurare servizi e didattica di qualità per tutti gli studenti.

In ogni caso, sarà un progetto sperimentale, diretto ad ospitare nuove classi di Biennio che si verranno a formare nei prossimi mesi, in base alle richieste degli studenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Sostenibilità ambientale, nelle scuole di Biancavilla erogatori di “acqua buona”

Progetto quinquennale, l’assessore Luigi D’Asero: «Minore consumo di plastica, servizio gratuito»

Pubblicato

il

Il Comune di Biancavilla ha aderito al progetto “L’Acqua che fa Scuola”. A partire dal prossimo anno scolastico, sarà a disposizione “acqua buona” per i ragazzi delle scuole. L’obiettivo è educare i più piccoli ad un atteggiamento responsabile nei confronti della sostenibilità ambientale.

L’installazione di un erogatore d’acqua nelle scuole riduce in maniera sensibile l’utilizzo della plastica.

«L’iniziativa – spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione, Luigi D’Asero – rappresenta un ulteriore passo in avanti dell’amministrazione in tema di ecologia e rispetto dell’ambiente per il minor consumo di plastica. Nel contempo, per i bambini e tutto il personale scolastico, il servizio completamente gratuito».

Il progetto avrà una durata complessiva di 5 anni e prevede anche il coinvolgimento degli operatori commerciali del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili