Connettiti con

Cronaca

In casa revolver, balestra e dardi Arrestato 49enne per armi illegali

Pubblicato

il

L’uomo era sottoposto agli arresti domiciliari, ma i militari lo hanno sorpreso a bordo di un autocarro in contrada Favazza. La perquisizione nella sua abitazione ha portato al ritrovamento delle armi e delle munizioni.

I carabinieri della stazione di Biancavilla hanno arrestato il 49enne Gaetan Barbagallo per evasione dai domiciliari, detenzione illecita di arma clandestina e detenzione illegale di armi e munizioni. Notizia che era stata anticipata da Biancavilla Oggi.

L’uomo, benché sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso in contrada Favara da una pattuglia, durante un servizio di controllo del territorio, mentre era alla guida di un autocarro Renault, in palese violazione degli obblighi imposti dalla misura restrittiva.

Successivamente i militari hanno eseguito una perquisizione domiciliare nell’abitazione del fermato, rinvenendo e sequestrando, abilmente occultati in un’anta di un armadio nella stanza da letto, un revolver calibro 22, con marca e matricola abrasa, con otto cartucce inserite, un balestra sprovvista di marca e matricola, corredata da 35 dardi con punta in acciaio, 27 cartucce calibro 22 e 2 bossoli esplosi dello stesso calibro.

La pistola, in ottimo stato d’uso, sarà inviata al Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnico balistici del caso e per stabilire se la stessa sia stata utilizzata in eventuali eventi criminosi.

L’arrestato è stato trasferito e rinchiuso nel carcere catanese di Piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Controlli di carabinieri e finanzieri su Covid, sicurezza stradale e droga

Servizio straordinario dei militari nei territori di Biancavilla e Paternò: 34 sanzioni amministrative

Pubblicato

il

Controlli straordinari congiunti tra carabinieri e finanzieri nei comuni di Biancavilla e di Paternò. I militari sono stati impegnati in servizi finalizzati a verificare il rispetto delle norme anti-Covid, ma anche quelle relative al Codice della strada.

Le forze dispiegate sono state quelle del Nucleo Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Paternò, assieme ai colleghi della C.I.O. del XII° Reggimento Sicilia e del Nucleo Cinofili di Nicolosi. Assieme a loro pure i militari delle Fiamme Gialle della Compagnia di Paternò.

Nel corso del servizio elevate 17 sanzioni amministrative per il mancato rispetto del divieto di spostamento nelle ore di “coprifuoco” e 5 per il mancato utilizzo della mascherina protettiva.

Segnalati 2 giovani assuntori di stupefacenti perché trovati in possesso di 4 dosi per complessivi 5 grammi di marijuana.

Controllati 5 esercizi commerciali. Contestate 12 sanzioni amministrative per violazione al Codice della strada, mentre 1 motoveicolo è stato sottoposto a sequestro e fermo amministrativo. Ritirato un documento di guida e circolazione e decurtato complessivamente 62 punti alle patenti di guida. Allo stesso tempo, sono state identificate 72 persone e controllati 66 veicoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili