Connettiti con

Video

Lo scempio infinito sulla Sp 156 Cumuli di immondizia dati a fuoco

Pubblicato

il

VIDEO DENUNCIA. Per l’ennesima volta vi mostriamo lo scempio ambientale e i veleni che si sprigionano lungo la Sp 156. Nell’ormai nota “strada della vergogna”, incendiati i cumuli di rifiuti. Si attende ancora l’annunciata bonifica.

 

di Vittorio Fiorenza

Un piano operativo di bonifica non c’è. O meglio: esiste, al momento, soltanto negli annunci. Nell’attesa di intervenire con mezzi e uomini per ripulire ogni slargo, lungo la Sp 156, ormai ribattezzata “strada della vergogna”, i cumuli di rifiuti vengono dati alle fiamme, come ancora una volta Biancavilla Oggi documenta e denuncia nel video sopra.

I focolai, come è possibile vedere, erano sparsi in più punti: da escludere, dunque, l’ipotesi dell’autocombustione dovuta al caldo. Certamente è stata la mano di qualcuno ad appiccare, per l’ennesima volta, l’incendio sugli ammassi di immondizia in territorio di Biancavilla, a ridosso dell’incrocio che segna il confine con Adrano.

Fiamme alte e fumo nero si sono sprigionati per ore, avvelenando l’aria di diossina. In alcuni momenti era difficoltoso transitare per gli automobilisti: troppo forte il calore proveniente dalle montagnole di immondizia incendiate. Non soltanto rifiuti organici, ma anche manufatti in Eternit, copertoni, materiale plastico e inerti edili.

Ad inizio mese, dal Comune era stata annunciata un’intesa con l’ex Provincia di Catania (dopo anni di immobilismo e di scaricabarile tra i due enti) per la bonifica dell’arteria stradale con la rimozione dei rifiuti. Annunciati pure maggiori controlli per sanzionare gli incivili.

Nell’attesa che dalle parole si passi ai fatti, però, la cartolina di questa strada che si affaccia sulla Valle del Simeto è macchiata dallo scempio ambientale e dai veleni diffusi nell’aria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Video

Nevica su Biancavilla: il fascino dei fiocchi sul campanile della Chiesa Madre

Un freddo “San valentino” con temperature che, secondo le previsioni, dovrebbero scendere anche sotto lo zero

Pubblicato

il

Ondata di freddo sulla Sicilia. E a Biancavilla cadono giù i fiocchi di neve. Un freddo “San Valentino” con temperature che, secondo le previsioni, dovrebbero scendere anche sotto lo zero.

La vista verso il centro storico di Biancavilla, nelle immagini girate dal balcone di casa di un nostro lettore, parlano da sé. Lo strato bianco sulle tegole delle case, in primo piano.

Sullo sfondo, i fiocchi che cadono sul campanile della Chiesa Madre. Una cartolina che suscita sempre il suo fascino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili