Connettiti con

Fuori città

Tre compagnie teatrali di Biancavilla portano in scena Nino Martoglio

Pubblicato

il

Banner Foto Gallery
san-giovanni-decollato-compagnia-citta-teatro6


GALLERY


foto di Claudio Caserta e Orazio Moschetti

Anche tre compagnie teatrali di Biancavilla hanno partecipato alla messa in scena di commedie di Nino Martoglio. Il Cgs Life, l’associazione “Città Teatro Biancavilla” e i Db Friends hanno portato in scena una delle opere più note del commediografo siciliano: “San Giovanni Decullato”.

In particolare, nei giorni scorsi, le associazioni biancavillesi, note da anni ed apprezzate per il loro seguito di pubblico, hanno proposto al teatro di Belpasso, di cui Martoglio era nativo, “U miraculu di San Giuvanni”, libero adattamento a cura di Vincenzo Licari, che ne ha curato anche la regia e i costumi, e musiche dal vivo di Armando Bellocchi.

Stesso spettacolo era stato allestito al teatro “La Fenice” di Biancavilla il 2 ottobre.

Le iniziative rientrano nel progetto “Andar per teatri” del Gal Etna, a cui hanno partecipato pure le compagnie Aps Muse, “U Diri” e “I senza vergogna” di Adrano con “U contra”, altra celebre opera di Martoglio.

Personaggi e interpreti “San Giuvanni decullato”
Mastru Austinu – Vincenzo Licari
Lona – Antonella Minissale
Serafina – Ivana Galizia
Ciccinu – Giuseppe Santangelo
Massaru Caloriu – Giuseppe Garufi
Pruvvidenza  – Elena Lo Faro / Giovanna Falllica
Prazzitu musicanti – Giuseppe Marchese
Orazio u lampiunaru – Alfredo Cantarella
Il sindaco – Mimmo Mille
Il segretario – Salvatore Pastanella
Peppi l’orvu Alessandro Marino Zappalà
Curtigghiari: Agata Greco, Jessica Russo, Carmen Minissale, Giulia Marchese

Suggeritrice: Finuccia Castro
Regia mixer: Majra Galizia
I musicanti: Emanuele, Michele, Samuele e Valerio Bellocchi, Fernando Nicosia, Francesco Pinzone, Andrea Zerbo, Carlotta Cosentino, Emanuela Tomasello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cultura

Un biancavillese nominato a capo del Conservatorio Santa Cecilia di Roma

Prestigioso incarico per il prof. Antonio Marcellino, sovrintendente dell’Orchestra sinfonica siciliana

Pubblicato

il

di VITTORIO FIORENZA

Antonio Marcellino, biancavillese, sovrintendente dell’Orchestra sinfonica siciliana, è stato nominato presidente del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, prestigiosa istituzione fondata nel 1875 con radici che risalgono al XVI secolo. Un’istituzione che ben conosce, avendovi insegnato organologia per sei anni, dal 2010 al 2016.

La notizia è stata diffusa dalla pagina facebook del Conservatorio “Vincenzo Bellini”, dove Marcellino insegna storia della musica. Tra i primi a formulare le congratulazioni, anche l’orchestra di fiati “Toscanini” di Biancavilla.

Diplomato in pianoforte, laureato in musicologia e specializzato in paleografia e filologia musicale, Marcellino è stato anche professore a contratto nelle università “Tor Vergata”, Messina, Catania e Calabria, oltre che al politecnico internazionale di Vibo Valentia.

Attualmente è anche presidente del Festival Internazionale del Val di Noto “Magie barocche” (i cui eventi sono stati ospitati pure a Biancavilla) e membro della Commissione per la musica sacra dell’Arcidiocesi di Catania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili