Connettiti con

In città

Il cuore generoso dei biancavillesi: in 600 al teatro per la Lega del filo d’oro

Pubblicato

il

serata-per-lega-del-filo-doro (FILEminimizer)

Oltre 600 persone hanno risposto all’invito di solidarietà, a favore della Lega del filo d’oro. È stato un successo, al teatro comunale “La Fenice”, la serata di beneficenza, organizzata da alcune associazioni locali, tra cui la Proloco di Biancavilla, l’associazione Ricominciare, la cooperativa “Casa” e la Croce Rossa.

Successo che ha consentito di raccogliere oltre 1700 euro, che saranno donati all’organizzazione senza scopo di lucro, che esattamente da 50 anni si occupa dell’assistenza, dell’educazione, della riabilitazione e del reinserimento nella famiglia e nella società delle persone sorocieche e pluriminorate psicosensoriali.

Alfio Ranno, della cooperativa “Casa”, è stato uno degli organizzatori: «I biancavillesi hanno dimostrato di avere un cuore grandissimo, più del preventivabile. Mi ritengo soddisfatto e sono lieto di aver sposato questa iniziativa benefica con il centro di assistenza sociale che mi onoro di rappresentare. Ci sono messaggi che arrivano al cuore di chi non vede e non sente -prosegue Alfio Ranno- e siamo sicuri che tali messaggi, con questa splendida iniziativa, sono arrivati a destinazione».

L’iniziativa, ricordano gli organizzatori, si è svolta senza alcun finanziamento pubblico, ma soltanto con l’enorme generosità dimostrata dai commercianti locali che hanno fatto da sponsor all’evento, a dimostrazione che, quando si desidera, si possono organizzare grandi eventi, coniugare divertimento e solidarietà e mettere in mostra i moltissimi talenti che Biancavilla possiede.

serata-per-lega-del-filo-doro2 (FILEminimizer)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Riconoscimento al dott. Calaciura per il suo impegno nella sanità

Targa consegnata al medico biancavillese in occasione di un incontro del Lions club

Pubblicato

il

Si è distinto per «il suo impegno sanitario svolto con disponibilità e competenza a favore della Comunità». Sono queste le motivazioni del riconoscimento dato al dott. Giuseppe Calaciura, medico biancavillese, già direttore generale dell’Asp di Catania. Al dott. Calaciura consegnata una targa, in occasione di incontro sulla Sanità, organizzato dal Lions Club Adrano Bronte Biancavilla, presieduto da Graziella Portale.

Le motivazioni che hanno spinto i soci dell’associazione a questo riconoscimento sono state enunciate dal past president Giosuè Greco, promotore dell’evento assieme a Salvuccio Furnari, che ha moderato l’incontro.

Il confronto si è svolto nella sala consiliare di Biancavilla. Tanti gli operatori sanitari e cittadini, che hanno apprezzato il gesto del Lions verso l’autorevole personalità biancavillese.

L’incontro si è incentrato sul tema “Sanità pubblica e privata, un’integrazione possibile?”. Sono intervenuti il direttore sanitario dell’Asp CT, Antonino Rapisarda, e il presidente regionale Aceres, Michele Sciuto.

Evidenziate le cause delle criticità in atto: le lunghe liste di attesa, le dimissioni e la carenza di personale. Ma anche i sovraffollamenti nei Pronto Soccorsi.

Espresso l’auspicio di una revisione della rete ospedaliera e della medicina territoriale. L’intento è dare seguito alle disposizioni che stanno maturando in ambito regionale per una proficua collaborazione tra Pubblico e Privato. Ne trarrebbero benefici i cittadini bisognosi di cure sanitarie e garantire il diritto costituzionale alla salute.

Presenti il sindaco Antonio Bonanno, il presidente del Consiglio Comunale Gianluigi D’Asero, il presidente di zona Lions, Dino Distefano, il dirigente Asp Franco Luca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti