Connettiti con

Politica

Glorioso: «Polemica stucchevole quella dell’Atletico Biancavilla»

Pubblicato

il

«Sono polemiche stucchevoli quelle alimentate da una sola associazione sportiva, l’Atletico Biancavilla, sull’esternalizzazione della gestione dello Stadio comunale, decisa dal Consiglio comunale».

Interviene così il sindaco Giuseppe Glorioso, dopo la plateale protesta dell’Atletico Biancavilla che, portando i propri ragazzi in piazza Roma, ha voluto protestare contro la decisione del Comune di dare in gestione privata il campo sportivo “Orazio Raiti”. Protesta motivata, secondo i dirigenti della società calcistica, dalla conseguenza che tutto questo avrà sui costi per gli allenamenti e le partite da giocare.

pippo glorioso

Il sindaco Giuseppe Glorioso

«Le tariffe -spiega Glorioso- sono state stabilite dopo una fase di incontro e concertazione con tutte le realtà sportive, fra cui proprio l’Atletico Biancavilla. Tutti si sono detti d’accordo riconoscendo l’esiguità della compartecipazione legata a tutelare la nuova struttura, garantire un’adeguata custodia e gli standard di igiene negli spogliatoi. Ricordo che la tariffa è di 8 euro la sera per un’ora e per l’intera squadra e non per i singoli giocatori. L’Amministrazione -specifica il sindaco- ha scelto di abbattere del 50% la tariffa, fissandola a 4 euro sempre per l’intera squadra, al mattino e al pomeriggio, quando presumiamo che si svolgano gli allenamenti delle realtà sportive».

Nell’iniziativa di protesta, i ragazzi hanno indossato una maglietta con la scritta “Il sindaco dice no allo sport”.

«L’Amministrazione -risponde ancora Glorioso- crede nello sport e ha assicurato a tutte le squadre un contributo economico come riconoscimento dell’azione sociale svolta nel territorio. La polemica dell’Atletico Biancavilla, quindi, non sembra avere nulla di sportivo, ma appare fortemente strumentale».


LEGGI L’ARTICOLO

Privatizzato il campo sportivo, l’Atletico protesta in piazza Roma

GUARDA LE FOTO

Piazza Roma diventa un campo sportivo: «Il sindaco dice no allo sporti»

GUARDA IL VIDEO

I ragazzi dell’Atletico Biancavilla: «Vergogna, vergogna»


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Cimitero pulito con l’impiego dei percettori del Reddito di cittadinanza

Erbacce e rifiuti rimossi attraverso i cosiddetti Puc, ovvero i “Progetti utili alla collettività”

Pubblicato

il

Ultimata la fase di lavori di pulizia all’interno del cimitero comunale. Operai, impiegati nell’ambito dei Puc – i Progetti utili alla collettività destinati ai percettori di Reddito di cittadinanza – hanno provveduto a ripulire dalle erbacce e dai rifiuti i viali del cimitero cittadino.

«Tutta l’area cimiteriale – spiega l’assessore Vincenzo Mignemi, sotto la cui supervisione si svolgono i lavori – è interessata dalle operazioni di pulizia. L’amministrazione ha a cuore il decoro e la pulizia del cimitero, per questa ragione ci preoccupiamo di monitorare la situazione per intervenire quando è necessario».

L’opera dei lavoratori Puc all’interno del cimitero proseguirà anche nei prossimi mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili