Connettiti con

News

Scuole, campanella di ingresso: la “Luigi Sturzo” anticipa tutti

Pubblicato

il

inizio-scuola

In gran parte delle scuole, la campanella di inizio anno è stata azionata oggi a Biancavilla. Ma ci sono classi, come quelle della scuola “Luigi Sturzo”, che hanno cominciato le lezioni già la settimana scorsa. Ecco nei dettagli il calendario per ogni istituto scolastico biancavillese, dalla scuola dell’infanzia alle Superiori.

Primo circolo didattico
Nessuna differenziazione di giornate e orari al Primo circolo didattico di Biancavilla con i plessi “San Giovanni Bosco” di Cicalisi e “Guglielmo Marconi” di via Vittorio Emanuele. Per tutte le classe, sia quelle dell’infanzia che quelle elementari, le lezioni sono cominciate oggi. L’orario, fino al 26 settembre, è provvisorio, dalle 8 alle 12.30, mentre l’orario definitivo, a partire dal 29 settembre, sarà dalle 8 alle 13.30.

Secondo Circolo didattico
Campanella di inizio anno scolastico, oggi, per le classi di prima elementare del Secondo circolo didattico. Da mercoledì, inizio lezioni per tutte le altre classi di scuola materna ed elementare dei tre plessi, “Cielo stellato”, via dei Mandorli e “Grassura”. Fino a venerdì orario provvisorio con uscita alle 11.30. Poi, dalla prossima settimana, orario definitivo, dalle 8.05 alle 13.30.

Istituto comprensivo “Antonio Bruno”
Per la scuola dell’infanzia dell’istituto “Bruno”, l’anno scolastico comincia oggi, lunedì 15, per i nuovi iscritti di 3 anni. In particolare, nel plesso “Clara Zappalà” di via Pistoia gli orari delle lezioni saranno dalle ore 8 a mezzogiorno, mentre nel plesso centrale, l’orario previsto sarà dalle 8.30 alle 12. Giovedì 18 le lezioni cominceranno per tutti gli altri bambini.
Per quanto riguarda la scuola elementare, oggi, ingresso per le prime classi della scuola elementare, martedì sarà la volta delle seconde e mercoledì sarà il turno di tutte le altre classi. Orario dalle 8.30 alle 12.
Infine, per la scuola media della “Bruno”, le prime classi sono entrate oggi, mentre le seconde e le terze entreranno domani. Tutti dalle 8.10 alle 12.10.

Scuola media “Luigi Sturzo”
Ingresso anticipato, rispetto agli altri istituti, per la scuola media “Luigi Sturzo”. Già lo scorso venerdì sono entrate le prime classi, mentre sabato è stata la volta delle seconde. Oggi, con il turno riservato alle terze classi, la scuola di via Cristoforo Colombo è a pieno regime. L’orario delle lezioni, comunque, dalle ore 8.10 alle 12.10 è provvisorio fino al 27 settembre.

Gli istituti superiori
Sia l’Istituto tecnico industriale che il liceo delle “Scienze umane” di via San Placido, che dipendono dall’Istituto “Maria Rapisardi” di Paternò hanno fatto suonare la prima campanella lo scorso 11 settembre per le terze, quarte e quinte classi, mentre il 12 sono entrati gli alunni delle prime e seconde classi. L’orario già osservato, dalle 8.20 alle 13.20, è ormai quello definitivo.
All’Ipsia, che fa capo all’Istituto di istruzione secondaria “Francesco Redi” con sedi anche a Paternò e Belpasso, domani entreranno le quinte classi, mercoledì sono previste le prove di ingresso per le prime classi, mentre il 18 e 19 settembre saranno le giornate di ingresso per tutte le altre classi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News

“Il respiro di Biancavilla”, la questione amianto diventa una mostra fotografica

Iniziativa di Inail e Università di Catania: immagini di Valentina Brancoforte e dell’archivio di Daniela Bellomo

Pubblicato

il

Si intitola “Il respiro di Biancavilla”. Martedì 11 giugno, alle ore 11.00, presso la Direzione territoriale Inail di via Cifali a Catania, inaugurazione della mostra fotografica. Iniziativa nata nell’ambito della attività previste dalla convenzione tra l’Inail Sicilia e l’Università degli studi di Catania.

Le opere fotografiche di Valentina Brancaforte e l’archivio fotografico di Daniela Bellomo, coordinatrice reggente della Consulenza tecnica per la salute e la sicurezza dell’Inail Sicilia, raccontano la storia degli abitanti di Biancavilla. Una popolazione esposta per oltre cinquant’anni alla fluoro-edenite, una fibra asbestiforme che ha provocato un elevato tasso di mortalità per mesotelioma.

L’istituzione della Sin (Sito interesse nazionale), avvenuta del 2001, si rese necessaria quando, a seguito di studi epidemiologici, venne scoperto negli affioramenti rocciosi della cava di Monte Calvario un nuovo minerale. Una struttura anfibolica, la fluoro-edenite, che presenta tre habitus: aciculare, fibroso e prismatico. Studi successivi hanno dimostrato che il nuovo anfibolo ha caratteristiche chimico-tossicologiche riconducibili all’asbesto.

I testi a corredo delle immagini sono di Daniela Bellomo, Valentina Brancaforte e Stefano Zuliani. Ha collaborato Caterina Ledda, docente associata di Medicina del lavoro all’Università di Catania. La mostra sarà visitabile fino al 12 luglio, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti