Connettiti con

In città

I contributi privati e dei fedeli ridanno splendore alla chiesa San Francesco

Pubblicato

il

di Vittorio Fiorenza

L’effetto finale è stato quello di una maggiore luminosità. Nessun intervento all’impianto delle luci. E’ bastata un’accurata opera di ritinteggiatura di ogni angolo e ogni parte delle pareti e del soffitto perché la chiesa di “San Francesco” di Biancavilla ritrovasse un nuovo splendore.

Chiesa San Francesco

La messa affollata dopo gli interventi di tinteggiatura

Sono stati interventi durati diverse settimane. Poi, a lavori conclusi, la riapertura della chiesa con la celebrazione di una messa, presieduta da frate Antonio Vitanza, padre guardiano dell’annesso convento, e seguita da una folla di fedeli.

Erano decenni che la piccola chiesa biancavillese, attigua al cimitero, fondata assieme al convento alla fine del Seicento, non fosse interessata a lavori di tinteggiatura.

Gli interventi effettuati, facendo attenzione a preservare gli antichi stucchi e dipinti, sono stati possibili grazie al contributo di un’azienda privata e alla raccolta fondi tra i fedeli.

Alcuni mesi fa, il quartiere del convento aveva vissuto un altro momento di comunità con la scopertura della statua di San Francesco, in un angolo dello spiazzo antistante l’omonima chiesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In città

Mogol: una tappa del mio spettacolo a Biancavilla in ricordo di Lucio Battisti

L’annuncio è stato dato in diretta Rai, su “Uno Mattina”

Pubblicato

il

A fare l’annuncio è stato lo stesso Mogol a Uno Mattina nel giorno del suo 86° compleanno: lo spettacolo “Emozioni”, nato per valorizzare e diffondere l’opera di due dei più grandi artisti del panorama della musica italiana, Lucio Battisti e Mogol, sarà ospitato a Biancavilla il prossimo 8 ottobre in Piazza Roma.

Giulio Rapetti Mogol ha accolto con entusiasmo la proposta del sindaco Antonio Bonanno.

Nel corso dello spettacolo, il repertorio battistiano sarà interpretato da Gianmarco Carroccia accompagnato da una formazione e orchestrale. Mogol, nell’ambito dello spettacolo, racconterà i vari aneddoti e i significati legati alle composizioni per il repertorio battistiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili