Connettiti con

Scuola

Ponte culturale tra Francia e Sicilia: studenti gemellati con Nizza

Pubblicato

il

Studenti in gemellaggio con Nizza

di Vittorio Fiorenza

Alunni di Adrano, Biancavilla e Santa Maria di Licodia impegnati in uno scambio didattico-culturale con loro coetanei di Nizza, in Francia. Un progetto che ha visto gemellati il Liceo “Giovanni Verga” di Adrano e il Lycée Parc Imperial della città della Costa Azzurra, coinvolgendo più di 30 studenti delle due scuole.

L’approfondimento delle conoscenze linguistiche, l’integrazione e lo scambio sociale, il confronto fra sistemi scolastici sono stati alcuni degli obiettivi del progetto. Ma è stato lo scambio di visite tra gli alunni, il momento vissuto con maggiore entusiasmo.

Prima sono stati gli studenti etnei ad andare a Nizza, con visite pure a Grasse e Cannes. Poi è stata la volta dei francesi ricambiare la visita in Sicilia, con tappe a Catania, Palermo, Siracusa, Taormina.

Ogni studente italiano è stato ospite nella famiglia di un coetaneo francese e viceversa: aspetto che ha consentito di fare vivere ai ragazzi lo stile di vita quotidiano del paese ospitante.

Gli alunni del liceo adranita coinvolti nel progetto sono stati Erica Cantarella, Elisa Lanza, Federica La Mela, Giulia Zappalà, Anna Pistorio, Maria Vittoria D’Urso, Simona Malerba, Sarah Bua, Michelle Recupero di Biancavilla, Francesco Pignataro, Federico Magra, Claudia Santangelo, Valeria Putrino, Alessia Cottone, Angelo Greco, Bianca Lucifora di Adrano e Martina Giuffrida ed Erika Indaco di Santa Maria di Licodia.

Gli insegnanti riferimento dell’iniziativa sono stati, invece, Giuseppe Bulla, Salvatore Arena, Salvatore Italia e Giosuè Gullotta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scuola

Da 4 a 2 dirigenti scolastiche: a Biancavilla restano Gumina e Drago

In vigore il nuovo piano di dimensionamento della rete scolastica: trasferite D’Orto e Gennaro

Pubblicato

il

Non più quattro ma due dirigenti scolastiche. A Biancavilla, il piano di dimensionamento della rete scolastica in Sicilia ha definito i suoi effetti. Le scuole, il numero di plessi e classi non subiranno cambiamenti. Ma sul piano della gestione amministrativa ci saranno degli accorpamenti.

Così, la scuola media “Luigi Sturzo” e il primo circolo didattico con i plessi “Guglielmo Marconi” e “San Giovanni Bosco” formeranno un istituto comprensivo. A dirigerlo sarà Concetta Drago.

All’Istituto comprensivo “Antonio Bruno” viene ora accorpato anche il secondo circolo didattico con i plessi di viale dei Fiori e quello di storico di via Liguria, “Giovanni Verga”. Per questa nuova realtà amministrativa, la dirigente sarà Patrizia Gumina.

Lasciano Biancavilla, quindi, le dirigenti che fino ad ora erano state alla guida dei due circoli didattici. Alfina D’Orto che va all’Istituto comprensivo “Mazzini-Castiglione” e Benedetta Gennaro va all’Istituto comprensivo “Federico II di Svevia” di Mascalucia.

Il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno, ha espresso loro il saluto a nome della città ed augurato buon lavoro alle dirigenti riconfermate: «Rappresentano un grande esempio di cura per la formazione culturale e civica dei giovani studenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti