Connettiti con

Cronaca

Una stalla-garage abusiva con un cavallo privo di controlli sanitari

Denunciato un 53enne: i carabinieri sono risaliti a lui da alcuni video di corse clandestine

Pubblicato

il

Un garage trasformato in una stalla abusiva in cui era tenuto un cavallo privo di qualsiasi controllo sanitario. Per queste ragioni, i carabinieri di Biancavilla hanno denunciato un 53enne per maltrattamento di animale.

I militari, monitorando alcuni social network sui quali erano stati pubblicati video di corse clandestine di cavalli, sono risaliti all’uomo, decidendo di effettuare un controllo a casa sua. Lo hanno fatto avvalendosi della collaborazione dei veterinari dell’Aso di Catania.

Nell’abitazione, non lontana da viale Cristoforo Colombo, i carabinieri hanno scoperto un garage, privo di adeguate finestre di areazione, trasformato in una vera e propria stalla.

Il cavallo, un meticcio di sesso maschile dell’età di circa un anno, con una macchia bianca sulla fronte, non aveva microchip né documento di accompagnamento. E soprattutto non era mai stato sottoposto ai controlli sanitari. Controlli necessari per scongiurare l’anemia infettiva equina, una malattia virale che può colpire gravemente l’animale, compromettendone le sue difese immunitarie.

Il proprietario ha dichiarato ai militari di averlo acquistato circa sei mesi fa a Catania e di averlo “alloggiato” sempre in quel luogo.

L’uomo è stato pertanto denunciato a piede libero. È stato anche anzionato per le violazioni amministrative relative alla mancanza di identificazione del quadrupede e per non averlo mai sottoposto alla necessaria profilassi sanitaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cronaca

Abbandono di rifiuti, due vigili urbani beccano una donna “insospettabile”

Gli agenti biancavillesi hanno identificato la cittadina incivile: dovrà pagare una multa salata

Pubblicato

il

Una donna “insospettabile” è stata colta da due vigili urbani di Biancavilla mentre abbandonava sacchetti di spazzatura. I due agenti, tra coloro assunti da poco, hanno provveduto ad identificare la donna, che ora dovrà pagare una salata sanzione. L’episodio è avvenuto nelle ore in cui si stava ripulendo la discarica illegale di via dei Pini.

«È il quadro impietoso del ‘riempi e svuota’ – è il commento del sindaco Antonio Bonanno – cui siamo costretti ad assistere per l’incomprensibile atteggiamento di pochi cittadini che inspiegabilmente non intendono adeguarsi a una regolare raccolta differenziata che proprio a Biancavilla dà i propri frutti con numeri record».

Il primo cittadino definisce «gesti ostili e insensati» le condotte di cittadini che di proposito violano le più elementari regole. La multa elevata alla cittadina incivile possa servire «da lezione –auspica Bonanno – a quei pochi incivili che ancora si rifiutano di aderire alla efficiente raccolta differenziata in tutto il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti