Connettiti con

Politica

Allerta meteo, a Biancavilla il sindaco Bonanno ordina la chiusura delle scuole

Attivato per precauzione il Centro Operativo Comunale con l’apparato della protezione civile

Pubblicato

il

«Il Dipartimento regionale di Protezione Civile ha diramato l’Allerta Meteo Rossa fino alle 24 di oggi. È impossibile prevedere il picco del maltempo e se le condizioni meteo avverse si prolungheranno fino a domani. Ragioni di cautela impongono, quindi, misure preventive adeguate per scongiurare qualsivoglia pericolo per la popolazione».

Lo afferma il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno. Il primo cittadino in una nota specifica: «Per questa ragione sto predisponendo un’ordinanza per la chiusura nella giornata di domani – lunedì 25 – di tutte le scuole di ogni ordine e grado di Biancavilla. L’ordinanza verrà notificata a tutti i dirigenti scolastici».

«Già stamattina -prosegue il primo cittadino- il Comune ha attivato il Coc assieme alle misure necessarie per la mitigazione dei rischi. Le previsioni meteo parlano di persistenza di rovesci o temporali accompagnati da grandinate e forti raffiche di vento. Raccomando a tutti i cittadini la massima attenzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Biancavilla in balìa dell’Acoset: acqua ridotta, disservizi in vari quartieri

L’azienda riduce di 6 litri al secondo la consueta erogazione, il sindaco Bonanno si rivolge al prefetto

Pubblicato

il

L’Acoset ha ridotto l’erogazione idrica a Biancavilla. Ciò sta creando disagi agli utenti che risiedono in particolare nel centro storico (non serviti dai pozzi comunali).

Il primo cittadino ha informato della situazione la Prefettura di Catania. «Pur comprendendo le difficoltà della società idrica, il sindaco Bonanno – informa una nota del Comune – ha chiesto all’Acoset di ripristinare il più presto possibile l’erogazione idrica nelle quantità necessarie al fabbisogno dei cittadini».

Secondo il Piano Regolatore delle Acque, l’Acoset è tenuta a fornire al Comune di Biancavilla (pur non facendo parte della società) 23 litri al secondo di acqua. Di solito, tuttavia, l’erogazione è stata garantita per 27-28 l/s, un quantitativo che (unito a quello dei pozzi del Comune) riesce a coprire il fabbisogno. Adesso, però, per carenza idrica ed esigenze aziendali, a Biancavilla vengono forniti 21 litri al secondo. Un quantitativo insufficiente, che è causa dei disservizi presenti in diversi quartieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti