Connettiti con

Politica

Biancavilla commemora i morti sul lavoro: è la prima volta in oltre 70 anni

Iniziativa dell’Anmil e dell’amministrazione comunale: scoperta una targa nell’atrio del municipio

Pubblicato

il

La legge che istituisce la Giornata nazionale dei caduti sul lavoro esiste dal 1950. Ma a Biancavilla, in oltre settant’anni, il Comune non aveva mai pensato ad un momento commemorativo. Una mancanza colmata adesso, grazie all’intervento dell’Anmil (Associazione Nazionale Mutilati e Invali di del Lavoro).

Nell’atrio del palazzo comunale, scoperta una targa per ricordare le vittime degli incidenti sul lavoro. Un’iniziativa che ricade nella 71esima giornata nazionale.

Assieme al sindaco Antonio Bonanno, la breve cerimonia ha visto la presenza di Salvatore Platania, presidente territoriale dell’Anmil, e di Romolo Pistorio, socio biancavillese dell’associazione.

«Abbiamo ribadito –ha detto Bonanno– la necessità di garantire il massimo di sicurezza nei luoghi di lavoro, in assenza della quale si dà spazio a infortuni mortali e malattie professionali. Quest’ultime sono in aumento del 16,5% – rispetto al 2020 – a Catania e in tutta la provincia. Nel Catanese salgono a 3604 gli infortuni denunciati nel 2021, cioè il 19,7% in più rispetto allo scorso anno».

Il primo cittadino ha rivolto anche «un pensiero di gratitudine a tutto il personale sanitario che ha pagato un prezzo altissimo durante la lunga emergenza pandemica».

Una messa in suffragio delle cosiddette “morti bianche” è stata celebrata poi nella basilica di Biancavilla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Via libera alla pubblica illuminazione nel quartiere “Badalato” di Biancavilla

I finanziamenti provengono dal ministero dell’Interno, l’avvio dei lavori è previsto l’anno prossimo

Pubblicato

il

La giunta comunale di Biancavilla ha approvato l’atto di indirizzo per la realizzazione di una serie di interventi per la pubblica illuminazione nel quartiere Badalato. L’importo è interamente finanziato dal ministero dell’Interno, senza alcun aggravio quindi per le casse comunali.

Attingendo in maniera massiccia ai contributi nazionali, il Comune di Biancavilla lavora all’efficientamento energetico di tutta la città. 

Nel caso del quartiere “Badalato” si tratta, però, di nuovi pali della pubblica illuminazione. 

«In questi anni, il quartiere –sottolinea il sindaco Antonio Bonanno– si è espanso in maniera significativa. È una grande soddisfazione, quindi, puntare l’attenzione su una zona che è stata a lungo trascurata. Ringrazio l’assessore e vice sindaco Nino Finocchiaro per l’impegno che sta mettendo in questo ambito. Migliorare lo sviluppo territoriale in chiave sostenibile è uno dei nostri obiettivi».

La progettazione e l’avvio dei lavori sono previsti per i prossimi 6/8 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili