Connettiti con

Politica

Mauro Mursia si è dimesso dal Consiglio Comunale: gli subentra Bonaccorsi

Decisione dell’esponente della lista “Bonanno Sindaco” dettata da accordi politici pre elettorali

Pubblicato

il

Turn over nel Consiglio Comunale di Biancavilla. Si è dimesso l’assessore Mauro Mursia, eletto alle scorse elezioni nella lista “Bonanno Sindaco” (con oltre 300 preferenze fu il più votato della lista). 

«La decisione – si legge nella lettera di dimissioni – è assunta nel rispetto dell’accordo pre-elettorale all’interno della nostra lista per dare la possibilità anche ad altri candidati di contribuire alla buona amministrazione della nostra città. Sono certo che chi mi sostituirà sarà all’altezza del ruolo che andrà a ricoprire: gli auguro buon lavoro».

A Mursia subentra il consigliere Salvatore Bonaccorsi, primo dei non eletti della lista.

«Continuerò con immutato entusiasmo – conclude il dimissionario Mursia – a dare il mio contributo all’amministrazione con in testa il sindaco Bonanno che in questi anni ha fatto tanto per la nostra amata città e, sono sicuro, continuerà il proprio impegno in favore dello sviluppo del nostro territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Gianfranco

    15 Settembre 2021 at 22:50

    “La decisione è assunta nel rispetto degli accordi pre-elettorali…”

    Già citare il termine “rispetto” in un contesto simile è quantomeno bizzarro; sarebbe meglio pubblicare il calendario delle dimissioni e dei subentri a inizio mandato, in modo da risparmiare le pubblicazioni delle relative notizie.

    Continua la saga dell’assumificio, sempre più vigorosa col passare degli anni, della quale il Comune ne ha fatto un simbolo; aspettiamo di vederne il marchio sulla bandiera.

    Andrà tutto bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Biancavilla in balìa dell’Acoset: acqua ridotta, disservizi in vari quartieri

L’azienda riduce di 6 litri al secondo la consueta erogazione, il sindaco Bonanno si rivolge al prefetto

Pubblicato

il

L’Acoset ha ridotto l’erogazione idrica a Biancavilla. Ciò sta creando disagi agli utenti che risiedono in particolare nel centro storico (non serviti dai pozzi comunali).

Il primo cittadino ha informato della situazione la Prefettura di Catania. «Pur comprendendo le difficoltà della società idrica, il sindaco Bonanno – informa una nota del Comune – ha chiesto all’Acoset di ripristinare il più presto possibile l’erogazione idrica nelle quantità necessarie al fabbisogno dei cittadini».

Secondo il Piano Regolatore delle Acque, l’Acoset è tenuta a fornire al Comune di Biancavilla (pur non facendo parte della società) 23 litri al secondo di acqua. Di solito, tuttavia, l’erogazione è stata garantita per 27-28 l/s, un quantitativo che (unito a quello dei pozzi del Comune) riesce a coprire il fabbisogno. Adesso, però, per carenza idrica ed esigenze aziendali, a Biancavilla vengono forniti 21 litri al secondo. Un quantitativo insufficiente, che è causa dei disservizi presenti in diversi quartieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti