Connettiti con

Politica

Comunità islamica a Biancavilla, incontro tra il sindaco e l’imam

Bonanno coinvolge i musulmani per la campagna vaccinale e l’integrazione linguistica

Pubblicato

il

Un incontro nel segno della laicità e del rispetto delle comunità straniere che vivono a Biancavilla. È stato un faccia a faccia tra il sindaco Antonio Bonanno e l’imam Mohamad Faid della locale moschea, inaugurata lo scorso anno.

Integrazione e copertura vaccinale. Questi i temi affrontati nella stanza del primo cittadino con il rappresentante della comunità musulmana. Una comunità formata in gran parte da marocchini, ma anche cittadini provenienti da Tunisia e Algeria.

Bonanno ha definito l’incontro “proficuo”. E ha aggiunto: «Ora che nella nostra città sta per partire la cosiddetta “vaccinazione di prossimità”, all’imam ho rivolto l’invito a coinvolgere la comunità che egli rappresenta affinché l’immunizzazione possa essere assicurata a tutti».

Mohamed Faid, ormai da tanti anni in Sicilia, si è detto ben felice di poter collaborare fattivamente alla campagna di vaccinazione. Su un’altra questione di grande rilevanza, inoltre, Faid ha dato la propria disponibilità a collaborare con le istituzioni scolastiche del territorio.

«Raccogliendo le sollecitazioni della dirigente del 1° Circolo didattico, Pistone, ho chiesto all’imam -specifica Bonanno- di mettere a disposizione dei mediatori culturali che assistano nei primi anni di studio i bambini della scuola elementare provenienti dai paesi extracomunitari che hanno difficoltà con la lingua italiana».

«Ciò avverrà -ha concluso il sindaco- sulla base di un “patto tra comunità” che Mohamad Faid ha accolto con soddisfazione».

Dal canto suo, l’imam ha tenuto a sottolineare che la comunità che egli rappresenta si è sempre contraddistinta per il rispetto delle regole della realtà territoriale che l’accoglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Politica

Intesa al Comune per sistemare un centinaio di case popolari a Biancavilla

Incontro tra l’amministrazione Bonanno ed il vertice dell’Iacp per la modernizzazione degli alloggi

Pubblicato

il

Piena disponibilità alla riqualificazione e modernizzazione degli alloggi Iacp nel territorio di Biancavilla. Faccia a faccia tra il presidente dell’Istituto autonomo case popolari di Catania, Angelo Sicali, ed il sindaco Antonio Bonanno e l’assessore Marco Cantarella, promotore dell’incontro.

L’intento è mettere a punto una collaborazione finalizzata alla riqualificazione di un centinaio di alloggi Iacp che si trovano a Biancavilla.

La vetustà delle strutture abitative e la necessità di un intervento: tematiche affrontate già – nel marzo scorso – al centro di un incontro durante un sopralluogo dell’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone.

Sicali era accompagnato dall’ing. Valeria Vadalà. All’incontro hanno partecipato anche l’ing. Placido Mancari e il vice segretario comunale Davide Marino.

«Esprimo la mia soddisfazione – ha commentato Sicali – per avere gettato le basi di una proficua collaborazione con l’amministrazione. L’obiettivo è dare risposte concrete a tutti i cittadini del territorio». 

«Grazie alla disponibilità del presidente Sicali – sottolinea il sindaco Bonanno – possiamo pensare ad una programmazione di interventi a favore delle case popolari abitate dai nostri cittadini».

«Ringrazio il presidente Sicali per aver accolto il mio invito ad incontrare l’amministrazione comunale e per aver già avviato una serie di attività istruttorie propedeutiche ad un’azione di riqualificazione degli alloggi popolari mai vista prima», ha commentato l’assessore Cantarella, che ha la delega ai rapporti con l’Iacp. «Dare dignità abitativa a centinaia di biancavillesi che abitano in tali complessi – ha concluso l’assessore – è un obiettivo perseguito da tempo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Trending

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili