Connettiti con

Politica

Lavori da fare, progetti da presentare: l’assessore Falcone in tour a Biancavilla

Tra i punti attenzionati: case popolari, area della Fce, zona artigianale e chiese da mettere in sicurezza

Pubblicato

il

Visita ufficiale dell’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, a Biancavilla. L’esponente del governo Musumeci ha fatto un vero e proprio tour, annotando una serie di questioni. Dalle case popolari all’ex linea ferrata della Fce, dall’arteria di collegamento alla zona di Sciammarita (destinata all’area artigianale) alle chiese che interessano interventi di reastauro. «All’assessore regionale abbiamo “consegnato” una serie di richieste che riguardano vari punti della città», ha detto il sindaco Antonio Bonanno.

La visita di Falcone ha preso le mosse dalle Case popolari di via Martoglio, lungo Viale Europa. Lì la Regione può intervenire per riqualificare decine di residenze che ricadono sotto la responsabilità dell’Iacp.

«Nella zona Badalato – altro punto dove siamo stati – abbiamo affrontato –specifica Bonanno – la questione che riguarda la ferrovia dismessa, per la quale abbiamo chiesto un finanziamento di 400 mila euro per la progettazione. Nella zona di Vallelato, detta Badalato, stiamo lavorando alla stesura di un progetto esecutivo per l’illuminazione, l’allargamento della strada e la realizzazione dei marciapiedi».

«Ci siamo poi spostati nell’Area Artigianale per sollecitare la realizzazione di uno svincolo della SS 284 che darebbe respiro alle arterie stradali interne. Affinché il progetto possa essere realizzato, Falcone promuoverà nei prossimi giorni un incontro con il dirigente dell’Anas nel corso del quale esporrò le ragioni della mia amministrazione. Entro la fine dell’anno – ha aggiunto Falcone – la gara per il raddoppio della SS 284 dovrebbe essere appaltata».

Il “giro” biancavillese dell’assessore si è concluso in tarda mattinata con la visita alle chiese dell’Annunziata, della Mercede, di Sant’Antonino, San Gaetano e Sant’Orsola. Per metterle in sicurezza bisogna presentare in tempi veloci i progetti che dovranno essere finanziati.

«Registro con grande soddisfazione –ha detto il sindaco– la disponibilità dell’assessore ad accogliere i progetti cantierabili, pronti per essere finanziati, che la mia amministrazione intende presentare alla Regione Siciliana. Con l’ufficio tecnico siamo già al lavoro per tradurre sul piano progettuale le richieste avanzate stamattina. Già in questi mesi, come i cittadini sanno, abbiamo attinto a importanti finanziamenti regionali ed europei per una serie di interventi strutturali che riguardano la città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA  

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Carmelo Salamone, nuovo direttore amministrativo al Comune di Biancavilla

È vincitore di concorso, formalizzata la sua assunzione: lavorerà allo Sportello per le Attività produttive

Pubblicato

il

Firma del contratto, lunedì si comincia. Il dott. Carmelo Salamone, 36 anni, è il nuovo istruttore direttivo amministrativo del Comune di Biancavilla. Salamone, biancavillese, laureato in Giurisprudenza, è il vincitore del concorso il cui iter si è concluso il 18 marzo scorso. Andrà a rafforzare la squadra di lavoro amministrativa. Lavorerà allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), il soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che hanno ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.

Il nuovo assunto darà manforte allo SUAP del Comune di Biancavilla al centro di una profonda trasformazione. Sta per partire, infatti, lo SUAP ONLINE, piattaforma digitalizzata per l’accoglimento di istanze, domande, richieste, SCIA, comunicazioni e ogni altra procedura autorizzatoria o comunicativa.

«Al dott. Salamone – afferma il sindaco Antonio Bonanno – ho augurato buon lavoro. Sono certo che darà un contributo di qualità ed efficienza alla macchina amministrativa. La sua assunzione è stata resa possibile dall’apertura dei concorsi che ha permesso al nostro Comune di aprire a nuove forze in sostituzione dei professionisti andati in pensione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti