Connettiti con

Chiesa

Azione Cattolica, quattro donne a capo delle sezioni parrocchiali

Pubblicato

il

Cariche rinnovate, per il prossimo triennio, nelle associazioni parrocchiali di Azione Cattolica di Biancavilla. Quattro donne elette alla guida dei gruppi presenti in chiesa madre, all’Annunziata, al Sacro cuore e al Santissimo Salvatore. Una realtà, quella di Ac, storicamente radicata in paese e che adesso si prepara ad un nuovo ciclo di attività sociali.

Da un po’ di anni, il giovedì precedente al giorno dell’Immacolata, l’Azione Cattolica di Biancavilla si raduna all’interno della chiesa Annunziata per vivere un momento di preghiera e incontro in preparazione alla “Festa dell’adesione”, che si celebra, a livello nazionale, proprio l’8 dicembre.

A presiedere quest’anno il momento di preghiera sarà padre Ambrogio Monforte, parroco al “Sacro Cuore” di Biancavilla. Occasione nella quale parteciperanno i ragazzi, i giovani e gli adulti delle quattro associazioni della chiesa madre, dell’Annunziata, del “Sacro Cuore” e del “Santissimo Salvatore”, ma l’invito è rivolto a tutti.

In queste parrocchie domenica 8 dicembre si celebrerà appunto il rito di adesione all’Azione Cattolica.

Quello in corso è un anno particolarmente speciale per l’Ac: ogni tre anni si ritiene opportuno soffermarsi per verificare il cammino fatto e rinnovare gli incarichi di responsabilità.

A Biancavilla si sono concluse già settimana scorsa le assemblee parrocchiali con l’elezione dei nuovi presidenti e dei consigli parrocchiali di Azione Cattolica per il triennio 2020-2023. Maria Portale è stata eletta presidente dell’Ac della chiesa madre; Giusi Fisichella in quella dell’Annunziata; Rosetta Viro, a capo dell’associazione del “Sacro Cuore”; Enza Leocata, presidente di Ac del “Santissimo Salvatore”.

Seguirà nel mese di gennaio l’assemblea vicariale (Biancavilla – Santa Maria di Licodia), mentre domenica 16 febbraio con quella diocesana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Alfio G

    7 Dicembre 2019 at 1:55

    Solo una sana e consapevole libidine…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiesa

Lo sguardo di San Placido su Biancavilla, bagno di folla per la festa del patrono

Con le celebrazioni e le processioni in onore del martire benedettino ci riscopriamo una comunità

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

“Evviva San Placido”. Dopo gli anni di pandemia e lockdown, il patrono di Biancavilla riabbraccia la città. È la festa della ripartenza e della speranza. E non è mancato il bagno di folla, come da tradizione, in onore del martire benedettino. Un’occasione che va al di là della fede e della devozione. La festa per San Placido rappresenta l’occasione di coesione nella quale Biancavilla si riscopre comunità.

In basilica, la solenne celebrazione eucaristica è stata presieduta da Vittorio Rizzone, abate dell’abbazia benedettina di San Martino delle Scale (in provincia di Palermo).

L’uscita del simulacro sul sagrato della chiesa è stata sottolineata dai fuochi pirotecnici e l’applauso dei biancavillesi. Quindi l’offerta delle chiavi e della palma del martirio, donata dalla comunità di biancavillesi residenti a Gap, in Francia.

La processione si è mossa da piazza Collegiata, via Vittorio Emanuele, via Umberto, piazza Annunziata, via Scutari, piazza Cavour, poi Villa delle Favare e rientro in basilica. A muovere e ad accompagnare la preziosa vara lignea, tutti i devoti del circolo San Placido con in testa il presidente Placido Lavenia.

Così il sindaco Antonio Bonanno si fa interprete del sentimento dei biancavillesi: ”

Nel giorno di San Placido, il cuore di ogni biancavillese esplode di gioia. Stamattina, dopo la concelebrazione eucaristica nella Basilica, un numero impressionante di cittadini e fedeli ha assistito all’esposizione del simulacro per poi partecipare alla processione. Una emozione indicibile avere il privilegio, da primo cittadino, di consegnare le chiavi della città al Santo Patrono. Immagini bellissime di una comunità affratellata nel nome di San Placido. Qui sono le nostre radici, qui pulsano festanti i nostri cuori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili