Connettiti con

Politica

Referendum, nel Pd le ragioni del “sì” Glorioso a sostegno della riforma

Pubblicato

il

glorioso-sinistra-per-il-si

Glorioso aderisce al comitato “Sinistra per il Sì”

Le ragioni del “sì” al referendum costituzionale del 4 dicembre saranno al centro di un’assemblea del Partito democratico di Biancavilla. L’appuntamento è per stamattina alle ore 10, nella sede di via Vittorio Emanuele. Ne dà notizia il segretario biancavillese Giuseppe Milazzo.

All’incontro parteciperanno il segretario provinciale Enzo Napoli e il sindaco Giuseppe Glorioso.

È di questi giorni la notizia dell’adesione di quest’ultimo al comitato “Sinistra per il sì”, costituitosi anche a Catania e sostenuto dalla deputata nazionale Luisa Albanella e dalla parlamentare regionale Concetta Raia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Djanco

    6 Novembre 2016 at 18:42

    Ma che belli!!! Mi spiegano per favore i punti della riforma?
    Ho letto ogni singola modifica della riforma, ed a parte qualche punto chiaro e su cui sono favorevole, per il resto non ci ho capito una mazza e su qualche articolo in particolare sono rimasto deluso.
    Art. 67 vigente
    Ogni membro del Parlamento rappresenta
    la Nazione ed esercita le sue funzioni
    senza vincolo di mandato.
    Art. 67 proposta di riforma
    I membri del Parlamento esercitano le
    loro funzioni senza vincolo di mandato

    Quindi i parlamentari non rappresentano più la Nazione??? E cosa, o meglio chi, rappresenteranno??

    Grazie per la risposta sindaco Glorioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Biancavilla in balìa dell’Acoset: acqua ridotta, disservizi in vari quartieri

L’azienda riduce di 6 litri al secondo la consueta erogazione, il sindaco Bonanno si rivolge al prefetto

Pubblicato

il

L’Acoset ha ridotto l’erogazione idrica a Biancavilla. Ciò sta creando disagi agli utenti che risiedono in particolare nel centro storico (non serviti dai pozzi comunali).

Il primo cittadino ha informato della situazione la Prefettura di Catania. «Pur comprendendo le difficoltà della società idrica, il sindaco Bonanno – informa una nota del Comune – ha chiesto all’Acoset di ripristinare il più presto possibile l’erogazione idrica nelle quantità necessarie al fabbisogno dei cittadini».

Secondo il Piano Regolatore delle Acque, l’Acoset è tenuta a fornire al Comune di Biancavilla (pur non facendo parte della società) 23 litri al secondo di acqua. Di solito, tuttavia, l’erogazione è stata garantita per 27-28 l/s, un quantitativo che (unito a quello dei pozzi del Comune) riesce a coprire il fabbisogno. Adesso, però, per carenza idrica ed esigenze aziendali, a Biancavilla vengono forniti 21 litri al secondo. Un quantitativo insufficiente, che è causa dei disservizi presenti in diversi quartieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti