Connettiti con

Politica

Pietro Manna solidale con Ada Vasta «Calpestato il suo diritto di madre»

Pubblicato

il

pietro-manna

L’ex sindaco diessino Pietro Manna

L’ex sindaco Pietro Manna interviene sulla vicenda della consigliera Ada Vasta, la cui gravidanza è diventata un caso politico. Nonostante la sua impossibilità a partecipare alla seduta sul bilancio, la riunione è stata fissata per domenica prossima, quando ancora l’esponente Ncd sarà a riposo per i postumi del parto. La sua assenza significherebbe per la coalizione di Glorioso la supremazia numerica per fare passare l’atto. «Un vigliacco escamotage», ha tuonato l’opposizione. Sull’argomento, l’ex sindaco diessino è intervenuto su Facebook, commentando un link di Biancavilla Oggi, con queste parole.

«Mi ero ripromesso di non intervenire su faccende politiche locali, rispettoso delle scelte dei cittadini che quando votano democraticamente scelgono i loro degni rappresentanti. Ma la convocazione del Consiglio Comunale che di fatto impedisce alla consigliera Ada Vasta di partecipare ad una importante seduta mi impone di non rispettare il mio proposito. Non tanto per come si è sviluppata la vicenda: l’incoerenza, il venir meno alla parola data, le furbizie di bassa lega, il tornacontismo, sono oggi la parte essenziale di una politica “nuova”, a cui di certo non tutti si ispirano, ma che tanti adottano per “fare carriera”. Mi ha colpito che pur di raggiungere l’obiettivo si calpestano diritti fondamentali, come quello di potere diventare madre serenamente, non si ha rispetto per una nuova vita, si manda il messaggio che un misero tornaconto vale più di ogni valore (se ancora il termine è consentito). Alla consigliera Ada Vasta la mia piena solidarietà, ad altri l’augurio di un repentino rinsavimento».

LEGGI L’ARTICOLO

La gravidanza della consigliera Ada Vasta diventa un caso politico

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Carmelo Salamone, nuovo direttore amministrativo al Comune di Biancavilla

È vincitore di concorso, formalizzata la sua assunzione: lavorerà allo Sportello per le Attività produttive

Pubblicato

il

Firma del contratto, lunedì si comincia. Il dott. Carmelo Salamone, 36 anni, è il nuovo istruttore direttivo amministrativo del Comune di Biancavilla. Salamone, biancavillese, laureato in Giurisprudenza, è il vincitore del concorso il cui iter si è concluso il 18 marzo scorso. Andrà a rafforzare la squadra di lavoro amministrativa. Lavorerà allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), il soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che hanno ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.

Il nuovo assunto darà manforte allo SUAP del Comune di Biancavilla al centro di una profonda trasformazione. Sta per partire, infatti, lo SUAP ONLINE, piattaforma digitalizzata per l’accoglimento di istanze, domande, richieste, SCIA, comunicazioni e ogni altra procedura autorizzatoria o comunicativa.

«Al dott. Salamone – afferma il sindaco Antonio Bonanno – ho augurato buon lavoro. Sono certo che darà un contributo di qualità ed efficienza alla macchina amministrativa. La sua assunzione è stata resa possibile dall’apertura dei concorsi che ha permesso al nostro Comune di aprire a nuove forze in sostituzione dei professionisti andati in pensione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti