Connettiti con

Cronaca

Quattro ladri in azione al bar +39: questo video potrebbe incastrarli

Pubblicato

il

ESCLUSIVO. Rubati due slot machine, il registratore di cassa e alcune confezioni di gelati. Biancavilla Oggi pubblica qui un estratto della videosorveglianza.  

 

di Vittorio Fiorenza

Ladri in azione al bar “+39” di zona Scirfi, a Biancavilla. Un locale periferico, praticamente in aperta campagna, molto frequentato da agricoltori e braccianti che ogni giorno percorrono la Sp 44 che porta in zona Rinazze.

Come si vede dalle immagini del sistema di videosorveglianza (di cui pubblichiamo in esclusiva un estratto) sono stati almeno quattro ad agire, tutti con il volto coperto.

Prima hanno effettuato una sorta di “sopralluogo”, a bordo di due auto: una station wagon e una berlina. Poi si sarebbero fatti un giro per accertarsi che non ci fossero presenze di intralcio nella zona.

Una volta ritornati, hanno posizionato un’auto verso l’ingresso del locale e, con una semplice manovra a marcia indietro, hanno forzato la porta, mandando in frantumi la vetrata.

Nonostante la presenza del sistema di videosorveglianza e dell’allarme, che però non si è azionato, i ladri sono riusciti a caricare e portare via le slot machine e il registratore di cassa contenente banconote e monete per circa 150 euro. Dal vano congelatore “spariti” pure i gelati confezionati. Alcune migliaia di euro, il danno complessivo stimato.

Fatta l’amara scoperta, i gestori del bar hanno subito allertato i carabinieri della stazione di Biancavilla, che hanno già avviato le indagini. Dall’esame delle immagini del sistema di videosorveglianza potrebbero emergere elementi utili per risalire agli autori del furto. Probabile che i responsabili dell’azione criminale non siano del luogo e che le auto utilizzate siano state rubate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
Fai clic per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

Olio esausto all’ingresso dei seggi elettorali del plesso “Don Bosco”

Gesto vandalico o di protesta? Presidenti e scrutatori hanno dovuto attendere la pulizia del luogo

Pubblicato

il

© Foto Biancavilla Oggi

Olio esausto sparso sulla porta e i gradini d’ingresso di uno degli edifici del plesso elementare “Don Bosco” del quartiere Cicalisi, a Biancavilla. La sostanza e la bottiglia in plastica che la conteneva sono state trovate nel padiglione B che ospitano le sezioni 16 e 17.

I presidenti e scrutatori, impegnati nelle operazioni per queste elezioni europee, avrebbero dovuto procedere con i consueti preparativi per la costituzione dei seggi. Ma non è stato possibile accedere ai locali. I funzionari del Comune hanno dovuto chiamare una ditta specializzata perché pulisse l’area.

Il fatto sarebbe accaduto con ogni probabilità questa notte. Sul gesto intenzionale non ci sono dubbi. Si tratta di capire il valore: azione vandalica o gesto politico di protesta? Certo è che chi l’ha compito ha scavalcato la recinzione del plesso scolastico (appartenente al Primo circolo didattico) per poi gettare la sostanza oleosa e lasciando a terra la bottiglia. Sul posto, è intervenuta una pattuglia della polizia locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere
Pubblicità

DOSSIER MAFIA

I più letti