Connettiti con

Politica

Rifiuti, i “Giovani in azione” propongono gli eco-compattatori

Pubblicato

il

eco-compattatore

L’associazione “Giovane in Azione”, tramite il suo fondatore, Angelo D’Urso, chiede all’amministrazione comunale che, in collaborazione con gli esercizi commerciali biancavillesi, vengano installati a Biancavilla gli eco-compattatatori.

La loro funzione è quella di legare alla raccolta rifiuti dei buoni sconto da utilizzare poi negli esercizi commerciali o in detrazioni sull’importo nella bolletta sul servizio.

«Sono diversi i comuni che già hanno installato gli eco-compattatori, ottenendo dei buoni risultati –sottolinea D’Urso– l’utilizzo di questi strumenti permetterebbe di aumentare la percentuale della raccolta differenziata e allo stesso tempo consentirebbe una maggiore tutela dell’ambiente. Grazie a questo sistema, inoltre, i cittadini risparmierebbero sulla bolletta dei rifiuti o avrrebbero la possibilità di ottenere buoni da spendere negli esercizi commerciali convenzionati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità
1 Commento

1 Commento

  1. Pieroc Cannistraci

    4 Maggio 2015 at 23:58

    Mi fa piacere che anche “giovani in azione” affrontino il problema rifiuti, e sarei felice di confrontarmi con loro su questa tematica, Non voglio sminuire l’utilità degli eco-compattatori come di qualsiasi altro mezzo per il recupero delle materie (impropriamente definiti rifiuti), tuttavia non penso che sia la panacea risolutiva. In molti esercizi commerciali sono stati installati questi eco-compattatori a spese degli stessi per la plastica, vetro e/o carta, dando dei buoni spesa in base al materiale conferito. Altre esperienze sono in atto con gli Ecopunti (veri e propri punti vendita), dove è possibile scambiare i materiali da riciclo con buoni spesa. Buone iniziative che possono attivarsi in parallelo con le isole ecologiche che registrano il materiale conferito e con le compostiere da giardino, per applicare una notevole riduzione nelle future “bollette”. A tutto ciò bisognerebbe attivare un centro di recupero-riciclo-riuso da adibire anche a mercatino dell’usato e soprattutto (visto l’assoluto immobilismo ragionale) ogni comune dovrebbe attrezzarsi di un sito per il compostaggio (l’umido è la parte più consistente di materia che finisce in discarica, circa 35/40%). Penso che affrontando il problema nel suo complesso si possono trovare le soluzioni migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Politica

Incivili della spazzatura “beccati” dalle telecamere: multe “salate” a Biancavilla

In trappola una decina di cittadini che hanno lasciato, in modo illecito, rifiuti nel centro storico

Pubblicato

il

Beccati alcuni sporcaccioni che insozzano di rifiuti il centro storico di Biancavilla a tutte le ore del giorno e della notte. Grazie ad alcune telecamere piazzate in punti invisibili, alcuni di loro sono stati “smascherati”. Le immagini non lasciano margini di dubbio. Sia di notte che di giorno c’è chi “deposita” in maniera illecita i rifiuti sulla pubblica via.

Grazie alle immagini, saranno notificati una decina di verbali. I trasgressori pagheranno una multa 600 euro, secondo quanto prevede la legge. Se si tratta di operatori commerciali – alcuni casi riscontrati rientrano in questa fattispecie – alla reitera del verbale scatta la sospensione dell’attività commerciale. 

«A fronte di un servizio di raccolta differenziata che pone Biancavilla tra i comuni con la percentuale più alta in Sicilia –dice il sindaco Antonio Bonanno– non si può pretendere di piazzare qualsiasi tipo di rifiuto a tutte le ore del giorno. Da tempo – come tutti sanno – c’è un calendario con le indicazioni che riguardano il rifiuto da conferire e gli orari da osservare: dalle 19 alle 5 del mattino».

«I “distratti”, ma anche i furbi e gli incivili –assicura il sindaco– avranno dura la vita. Il comportamento di pochi non può compromettere la bontà dei risultati fin qui raggiunti. Ringrazio l’assessore Vincenzo Mignemi per l’ottimo lavoro che sta coordinando per rendere pulita e vivibile la nostra città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

I più letti

Nel rispetto dei lettori e a garanzia della propria indipendenza, questa testata giornalistica non chiede e rifiuta finanziamenti, contributi, sponsorizzazioni, patrocini onerosi da parte del Comune di Biancavilla, di forze politiche e soggetti locali con ruoli di rappresentanza istituzionale o ad essi riconducibili